Amici, Michele Merlo vive con la musica/ Esce il singolo postumo Farfalle

- Serena Granato

Michele Merlo AKA Mike Bird torna a vivere con la sua musica: esce il singolo postumo Farfalle, le dichiarazioni di denuncia del padre Domenico a Verissimo sulla morte

Morgan e Michele Merlo -Amici 17
Morgan e Michele Merlo -Amici 17

Amici 16, Michele Merlo AKA Mike Bird torna a “vivere”: il nuovo singolo è Farfalle

A quasi un anno dal primo anniversario della sua morte, allo scoccare della mezzanotte tra il 26 e il 27 maggio 2022 è uscito su tutte le piattaforme musicali, Farfalle, il singolo postumo. Si tratta di Michele Merlo, ex allievo di Amici 16, dove il giovane era seguito dall’insegnante di canto Morgan, poi uscito di scena dal talent di sua volontà. Il singolo, Farfalle, è un chiaro rimando all’essere fragili che accomuna molti, soprattutto tra i coetanei all’età in cui Michele Merlo -anche a causa della pandemia da Coronavirus-è stato abbandonato a se stesso come artista, in un mondo dello spettacolo rivelatosi il settore più bistrattato dalle istituzioni, ai tempi Covid. Il singolo, quindi, vuole essere un tributo alla giovane promessa della musica, spentasi all’età di 28 anni, in seguito ad una leucemia fulminante rivelatasi fatale per Michele Merlo.

E gli omaggi alla memoria di Michele Merlo non finiscono qui. Perché, il prossimo 6 giugno, a un anno esatto dalla morte dell’ex Amici 16, alle ore 20.30  e presso lo Stadio Comunale di Rosà (Vicenza) si registrerà un incontro di calcio tra Play2Give, un progetto nuovo di charity sostenibile, in partnership con l’associazione solidale Romantico Ribelle. L’evento è un’idea realizzata in collaborazione con la famiglia del cantante e servirà a diffondere la natura degli obiettivi istituzionali riguardanti l’Associazione Romantico Ribelle, il cui scopo principale è quello di ricordare il giovane artista Michele Merlo in arte Mike Bird, la cui morte si sarebbe potuta evitare secondo i cari del compianto cantante.

Le dichiarazioni del padre di Mike Bird a Verissimo

In una recente puntata di Verissimo, in memoria di Michele Merlo in arte Mike Bird, è non a caso intervenuto il padre dell’ex Amici 16. Domenico, questo il nome del genitore, incalzato dalla conduttrice Silvia Toffanin sui terribili giorni che hanno segnato la morte dell’ex Amici 16, ha denunciato in tv che il figlio si sarebbe potuto salvare con un intervento tempestivo ed efficace dei medici: “La cosa nasce a ridosso della registrazione dell’ultimo suo pezzo dove io lo accompagno. Mi dice che è già stato a farsi vedere e gli avevano detto che era un ematoma. Invece io la sera in albergo lo vedo e non poteva essere un ematoma. L’indomani siamo rientrati, lui si è presentato al pronto soccorso prima a Cittadella dove ha spiegato i sintomi che aveva. Ma dopo 3 o 4 ore lui ha sbottato, aveva mal di testa, aveva già sintomi importanti. La sera di quel giorno è riuscito a farsi vedere dal medico di famiglia che ha trattato una gamba devastata completamente con ematomi sparsi ovunque come un ematoma”.

A detta di Domenico, da chi di dovere si sarebbe sottovalutato il problema accusato da Michele Merlo aka Mike Bird, rivelatosi poi una leucemia fulminante: “Hanno sottovalutato quelli che erano segnali chiarissimi. Aveva una gamba nera dal ginocchio all’inguine davanti e dietro. Aveva mal di testa e aveva avuto sangue dal naso. I medici legali, i periti sostengono che bastava un emocromo per salvarlo. I nostri periti sostengono che aveva la probabilità non solo di salvarsi, ma di uscire dalla malattia in 5-6 mesi, dal 77 all’89%”.

 





© RIPRODUZIONE RISERVATA