Andrea Bocelli/ “La musica è voce dell’anima” (Che tempo che fa)

- Emanuele Ambrosio

Andrea Bocelli è tra gli ospiti di Che tempo che fa di Fabio Fazio per presentare “Believe”, il nuovo album che contiene un inedito di Ennio Morricone

andrea_bocelli_2018
Andrea Bocelli

Andrea Bocelli è tra gli ospiti della nuova puntata di Che tempo che fa, il talk show della domenica sera condotto da Fabio Fazio su Rai3. Il tenore conosciuto ed amato in tutto il mondo sarà in studio per presentare “Believe”, il nuovo progetto discografico in uscita in questi giorni. Un album differente da quelli finora pubblicati che lo stesso artista ha descritto così sui social: “il concetto di “Believe” si basa su tra parole: fede, speranza e carità”. Un disco spirituale che Bocelli ha deciso di pubblicare in un momento storico così difficile e complicato per tutti; un album impreziosito dalla presenza di un brano inedito di Ennio Morricone su cui Pacifico ha scritto il testo che ha presentato così durante un’intervista rilasciata a lagone.it: ” è una delle ultime, se non l’ultima, tra le composizioni che ha firmato prima di morire. E il fatto che si tratti di una preghiera, mi emoziona particolarmente”. Non solo, all’interno del disco c’è anche “La preghiera a una mente confusa” di Tosti che lo stesso Bocelli ha raccontato così: “è un vero e proprio gioiello, una preghiera emozionante e sofferta, un’implorazione che trova una perfetta aderenza ai versi del poeta risorgimentale Giuseppe Giusti, il quale peraltro in questo testo autobiografico ha aperto il cuore, con dei nessi commoventi al proprio stato di salute”.

Andrea Bocelli e il Covid: “Sappiamo di cosa si tratta”

Andrea Bocelli con “Believe” torna alla musica e per l’occasione ha in programma un evento streaming online in diretta il prossimo 12 dicembre dal teatro Regio di Parma. Non poteva scegliere location migliore per presentare al mondo intero la sua nuova opera discografica che, oltre all’inedito di Ennio Morricone, contiene i duetti “Pianissimo” e “I Believe” con il mezzosoprano Cecilia Bartoli e il brano portante di “Gratia Plena” del film Fatima di Marco Pontecorvo. “La musica è voce dell’anima penetra nelle sfere più intime della psiche” –  ha dichiarato l’artista a lagone.it che parlando poi della musica sacra ha precisato – “può essere portatrice di un’esperienza che oserei dire persino mistica: toccando le nostre corde spirituali, ci aiuta ad ascoltare la voce della coscienza. Il repertorio sacro ha un ruolo importante nella mia formazione. In chiesa ci sono cresciuto, le note dell’organo della piccola chiesa di San Leonardo a Lajatico (dove sono nato) hanno contribuito ad avvicinarmi alla musica”. Impossibile non parlare del Covid, il terribile virus che lo scorso marzo ha contagiato sia lui che la sua famiglia. “A marzo siamo stati contagiati dal coronavirus tutti in famiglia, tranne mia moglie Veronica, per fortuna senza conseguenze” – ha raccontato l’artista che, dopo essere stato travolto dalla critiche precisa – “la pandemia ci vuole far restare nell’ignoranza, noi dobbiamo reagire”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA