Andrea Crisanti/ Contagi aumenteranno ancora. Zangrillo? Affermazioni pericolose”

- Carmine Massimo Balsamo

Andrea Crisanti a In Onda critica aspramente il collega Zangrillo: “Affermazioni pericolose: abbiamo decine di malati in reparto ed in rianimazione”.

andrea crisanti
Il virologo Andrea Crisanti (da Facebook)

Dal recente aumento di contagiati alle dichiarazioni del collega Alberto Zangrillo, Andrea Crisanti ha fatto il punto della situazione sull’emergenza coronavirus nel corso del suo intervento a In Onda, puntata del 13 agosto 2020. Il virologo dell’Università di Padova è partito dal rialzo di casi positivi registrato in tutto il Paese: «I casi sono in aumento già da un paio di settimane e penso che aumenteranno: quello che vediamo adesso è il risultato di quello che è accaduto un paio di settimane fa. Quindi sicuramente questa tendenza all’aumento continuerà per le prossime settimane».

Andrea Crisanti ha poi parlato dell’età media dei nuovi infettati, precisando un dettaglio: «L’età media dei contagiati si è abbassata, ma non ha nulla a che vedere con il virus. Le modalità con cui il virus si trasmette sono dovute fondamentalmente a due fattori: alle caratteristiche biologiche del virus ed al comportamento umano, che è in grado di modificarlo. Gli anziani stanno molto più attenti, chi sta vicino agli anziani sta molto più attento e c’è una maggiore attenzione nella gestione delle case di riposo».

Infine, una battuta sulle dichiarazioni di Alberto Zangrillo («non entrano più malati in rianimazione»): «Forse si riferiva al suo ospedale, perché questo non è vero e non può fare un’affermazione del genere su scala nazionale. Io parlo della nostra esperienza a Padova, abbiamo decine e decine di malati in reparto ed in rianimazione. Non è vero, non capisco su quali basi faccia questa affermazione, penso siano affermazioni estremamente pericolose».

© RIPRODUZIONE RISERVATA