ANDREA PIAZZOLLA MANAGER GINA LOLLOBRIGIDA/ “Pilar, 30 anni di amicizia e una foto?”

- Emanuela Longo

Andrea Piazzolla, giovane manager di Gina Lollobrigida si difende dalle accuse di Javier Rigau e dei familiari dell’attrice: la replica in diretta tv

piazzolla live non e la durso
Andrea Piazzolla, Non è la d'Urso

Andrea Piazzolla, il giovane factotum di Gina Lollobrigida è intervenuto ieri sera in collegamento video con Live Non è la d’Urso difendendosi dalle accuse del figlio della diva, Milko Skofic e facendo chiarezza su alcuni aspetti a partire dal presunto sfratto del nipote di Gina, Dimitri: “Lo sfratto è iniziato nel 2010 quando io non ero arrivato. Ho portato avanti quello che era già iniziato”, ha spiegato Piazzolla. Per il giovane non sarebbe vera neppure la storia di Pilar, la donna che avrebbe sposato per procura Javier Rigau al posto della Lollobrigida: “Trent’anni di amicizia e una sola foto?”, commenta Piazzolla riferendosi alla donna intervenuta in precedenza al medesimo programma. Piazzolla, indagato per circonvenzione di incapace, ha voluto ribadire di essere ormai l’ex amministratore della Vissi d’arte. Prima di congedarsi la padrona di casa Barbara d’Urso gli ha domandato come stesse Gina e la risposta secca è arrivata poco dopo: “Bene”, senza altro aggiungere. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

LUXURIA: “TERRA BRUCIATA INTORNO A LEI”

Stasera Andrea Piazzolla è approdato a Live Non è la D’Urso, in collegamento video, per difendersi dalle accuse che lo coinvolgono circa il suo rapporto con la famosa attrice Gina Lollobrigida. “Io avrei sfrattato figlio e nipote dalla dépendance di Gina Lollobrigida? Io non sono nessuno per entrare nelle loro dinamiche famigliari. Lo sfratto? Io ho portato avanti un discorso iniziato precedentemente. Il matrimonio di Rigau non c’entra con lo sfratto”. Andrea Piazzolla ribadisce un concetto a lui caro: “Io ho portato avanti una cosa iniziata due anni prima. Se c’era l’intenzione di fare lo sfratto, cosa vogliono da me?”. Interviene Vladimir Luxuria, ospite in studio, che attacca Piazzolla per il suo modus operandi: “Abbiamo la sensazione sia stata fatta terra bruciata intorno a Gina Lollobrigida”. L’ex manager svia il discorso, poi fa alcune precisazioni: “Proprio nel procedimento che mi vede imputato, sono venuti a testimoniare a favore da parte mia, sono persone che conoscono il rapporto tra me e Gina. Se lei decide di revocare un avvocato cosa c’entro io? ” (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

ANDREA PIAZZOLLA OSPITE A LIVE NON E’ LA D’URSO

Andrea Piazzolla, factotum di Gina Lollobrigida, è pronto ad intervenire oggi nel corso della puntata di Live Non è la d’Urso condotta da Barbara d’Urso su Canale 5. E’ questa la voce giunta a Libero Quotidiano e annuncia l’intervento dell’uomo rinviato a giudizio. Contro di lui accuse fortissime da parte del figlio della diva, Milko Skofic e Javier Rigau, l’uomo che ritiene di aver sposato l’attrice per procura ma che pur costituitosi parte civile nel processo che prenderà il via a luglio, come spiega Il Tempo è stato estromesso poichè non gode dello status di coniuge. Piazzolla, giovane tuttofare, è considerato dalla diva come “uno di famiglia”. Da un decennio accompagna l’attrice nella vita quotidiana ed è anche amministratore della sua società (Vissi d’arte). Le accuse a suo carico sono quelle di aver raggirato l’attrice di cui è ex manager, riducendole il patrimonio. Accuse portate avanti per anni e alle quali ha sempre replicato smentendo categoricamente e manifestando la sua piena fiducia nei confronti della magistratura. A muovere le pesanti accuse di circonvenzione di incapace sono stati gli stessi familiari della diva. Piazzolla in merito aveva commentato lo scorso febbraio, come riferisce l’Agenzia di stampa Ansa: “Milko e Dimitri, parti civili al processo con lo stesso Rigau, condividono persino lo stesso avvocato con quest’ultimo. Ricordo che Rigau aveva sposato Gina per procura e lei ha dovuto denunciare più volte quell’atto come una truffa. Nozze che per fortuna sono state annullate dalla Sacra Rota”.

ANDREA PIAZZOLLA: IL RAPPORTO CON GINA LOLLOBRIGIDA

Oggi Andrea Piazzolla è pronto a difendersi in prima persona in tv prima ancora che in tribunale. Parlando del suo rapporto nei confronti di Gina Lollobrigida, l’ex manager aveva spiegato solo pochi mesi fa: “Sono tra le persone che Gina Lollobrigida ha accanto. E le sono talmente riconoscente per tutto che sono disposto a pagare con la mia vita per difenderla”. Il 32enne amico della diva ha tuonato proprio contro i parenti della Lollobrigida avanzando a sua volta ulteriori e pesanti accuse: “Chiedo di lasciarla stare. Invece di preoccuparsi della salute di Gina, il figlio Milko Skofich e il nipote Dimitri, assieme a Javier Rigau, il quale la sposò a sua insaputa, pensano solo al suo patrimonio”. Piazzolla ha ribadito all’Ansa come proprio i due familiari dell’attrice avrebbero dimostrato, a suo dire, “solo un interesse economico nei confronti di Gina. E non sono corsi quando lei stava male, cosa che invece io faccio standole da sempre vicino”. Il loro lo ha definito “un rapporto di famiglia” ed in merito ha commentato: “Milko non se la può prendere per questo”. La stessa Gina Lollobrigida aveva difeso pubblicamente Andrea Piazzolla ospiti entrambi della prima puntata stagionale di Domenica In durante la quale il ragazzo aveva chiarito: “Gina non è una bambina e io ho molto rispetto del tempo che passiamo insieme. Ogni secondo di vita di Gina è importante, perché merita questa vita”, con l’appello a “chiarire con la tua famiglia, ma non per me perchè io faccio il mio percorso ma perchè te lo meriti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA