Andrea Zelletta/ Star del GF LateShow: “Per rifarci le natiche basta andare da Urtis”

- Elisa Porcelluzzi

Andrea Zelletta è stato protagonista indiscusso della prima puntata del Late Show del Grande Fratello Vip, condotto da Tommaso Zorzi.

Andrea Zelletta
Andrea Zelletta

Ieri nella casa del Grande Fratello Vip è andata in onda la prima puntata del GF Vip Late Show condotto da Tommaso Zorzi. I concorrenti si sono cimentati in giochi, esibizioni, monologhi e sfide improbabili. Il primo blocco del talk show ha visto come protagonisti Stefania Orlando e Pierpaolo Pretelli con il gioco “Diamo i numeri”. Poi la coppia si è sfidata in un playback: Stefania con il brano “Rolls Royce” di Achille Lauro, mentre Pierpaolo con “Wrecking Ball” di Miley Cyrus. Come ultima prova i due concorrenti hanno dovuto fare la televendita “L’Indispensabile”. Finite le tre manches i vip, con tanto di paletta, hanno deciso di premiare Stefania Orlando con il Caciocavallo d’oro. Ospiti del secondo blocco sono state Samantha De Grent e Rosalinda Cannavò, protagoniste della rubrica “Anche i VIP piangono”, tra cipolle, mollette sul viso e peperoncino.

Andrea Zelletta protagonista del GF Vip Late Show

Protagonista indiscusso del Late Show è stato Andrea Zelletta. L’ex tronista di Uomini e Donne è stato ospite di Tommaso Zorzi insieme a Giulia Salemi. I due ragazzi hanno dovuto affrontare una prova di recitazione: Giulia ha dovuto interpretare un monologo del film “Il diavolo veste Prada” in dialetto romano, mentre Andrea si è comminato nella rivisitazione pugliese di “Amleto” di Shakespeare, facendo divertire tutti i concorrenti. Nella seconda manche, Andrea e Giulia hanno giocato a “L’Appellone”. Zelletta ha dovuto rivolgere un appello al pubblico per salvare la Natica Josephine, un mollusco: “Come ben sappiamo noi uomini abbiamo la possibilità di rifarci le natiche. Oramai è facile, basta andare da Giacomo Urtis. È un attimo. Invece Natica Josephine fa fatica a vivere… non me la sento di farla estinguere”. L’ultima prova “Rappami questa” era incentrata sul rap di alcuni testi classici: Zelletta si è fatto notare con un’inedita visione de “Il passero solitario”, aggiudicandosi il secondo Caciocavallo d’oro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA