ANNA TATANGELO/ “Fu Pippo Baudo a volermi al Festival quando avevo 15 anni…”

- Emanuele Ambrosio

Anna Tatangelo è una delle ospiti di Buon Compleanno Pippo Baudo, lo show evento di Rai1. La cantante: “sono stato scelta da lui”

Anna Tatangelo a Buon compleanno Pippo Baudo

Anna Tatangelo a Buon Compleanno Pippo, la serata evento in onda venerdì 7 giugno 2019 in occasione dell’83esimo compleanno del conduttore televisivo. Rai1 ha deciso di celebrare uno dei più grandi conduttori televisivi con una serata di musica e spettacolo che vedrà grandi nomi del mondo dello spettacolo riunirsi per omaggiare il Pippo Nazionale. Ecco alcuni nomi in ordine sparso: da Al bano e Romina Power, Lorella Cuccarini, Giancarlo Magalli, Tullio Solenghi e Massimo Lopez. Ma non finisce qui ospiti anche Gigi D’Alessio, Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Giorgia, Fiorello e naturalmente anche Anna Tatangelo. Molte di loro sono “creature” nate, artisticamente parlando, proprio grazie a Pippo Baudo. La Tatangelo, infatti, è una delle tante scoperte artistiche di Baudo che nel 2002 la volle al Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte dove trionfò con “Doppiamente fragili”.

Anna Tatangelo: “sono stato scelta da Pippo Baudo”

Durante la sua ultima partecipazione al Festival di Sanremo 2019, Anna Tatangelo ha ricordato il suo primo Sanremo raccontando: “sono stato scelta da Pippo Baudo”. Correva l’anno 2002 quando una giovanissima Anna si presenta alle selezioni con una canzone di Syria: “Ho presentato una sua canzone e sono stato scelta da Pippo Baudo” ha raccontato la cantante nella conferenza stampa della kermesse. Per questo motivo quest’anno ha voluto in un certo senso sdebitarsi chiamando sul palco l’amica e collega Syria per duettare con lei sulle note de “Le nostre anime di notte”: “Abbiamo entrambe la visione americana, ci chiediamo il perché non esistano duetti al femminile in Italia, le ho chiesto se potevo sdebitarmi con lei 18 anni dopo”. Non solo, la Tatangelo su quel Sanremo 2002 ha detto: “cosa penso della me a 15 anni? Ammazza che brava oh, avevo una faccia da schiaffi, ora mi tremano le gambe – ha continuato Anna Tatangelo, che ha detto la sua anche su 4 mostri sacri della musica italiana – Mina è stata l’artista più completa della musica italiana, la numero uno, Patty Pravo fu fondamentale per la moda, la Vanoni invece una voce inconfondibile, è stato un piacere averla vista ieri”.

Anna Tatangelo e Gigi D’Alessio: “Se ci sposiamo, avvisiamo noi”

La cantante di “Ragazza di periferia” è legata sentimentalmente a Gigi D’Alessio. Dopo una lunga crisi, i due sono tornati più uniti che mai nonostante le malelingue. Gigi D’Alessio, reduce dalla sua prima esperienza come coach a The Voice of Italy, parlando del suo rapporto con la Tatangelo ha detto: “Non possiamo più scrivere canzoni se parlo d’amore, dicono che è per lei. Se racconto di due che si lasciano, pensano che ci lasciamo. Dovrei parlare dell’ozono. Noi abbiamo sempre cantato l’amore, mai pezzi politici. Il problema è che queste notizie a me fanno perdere le giornate”. Non solo, il cantautore napoletano è tornato a parlare anche di matrimonio dicendo: “quando dicono che ci sposiamo, non potete immaginare il mio telefono: ma come, vi sposate e non mi invitate? E non è vero. Se ci sposiamo, avvisiamo noi. O vi diciamo quando ci sposiamo, o che l’abbiamo già fatto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA