Anticipo Tfs statali/ Inps, richiesta certificazione: domanda quantificazione e tempi

- Emanuela Longo

Anticipo Tfs statali: come richiedere la certificazione e trasmettere la domanda di quantificazione online attraverso il sito dell’Inps

pensioni errore inps
Lapresse

Come si procedere alla domanda di certificazione della quantificazione del Tfs (Trattamento di fine servizio) dei dipendenti statali? A rispondere a tutte le domande del caso ci viene incontro il portale OrizzonteScuola.it che spiega come accedendo al sito dell’Inps sia possibile entrare in possesso di tutte le informazioni utili relative alla domanda per la certificazione del diritto all’anticipo del Tfs da presentare esclusivamente online attraverso il sito dell’ente. Una volta entrati sul portale ufficiale, nella barra di ricerca dalla home occorrerà digitare: “domanda di quantificazione dell’anticipo finanziario TFS/TFR”. Quindi basterà accedere alla relativa scheda che fornisce tutte le informazioni utili.

Qui viene spiegato come l’anticipo finanziario del Trattamento di Fine Servizio (TFS) e del Trattamento di Fine Rapporto (TFR) altro non è che un “finanziamento che consente di ottenere una parte o l’intera indennità maturata (se d’importo non superiore a 45.000 euro), non ancora liquidata, senza attendere i tempi ordinari”.

ANTICIPO TFS STATALI: RICHIESTA CERTIFICAZIONE ALL’INPS

L’anticipo del Tfs agli statali può essere chiesto, appunto, dai dipendenti pubblici che hanno avuto accesso alla pensione con quota 100. Sono esclusi dal finanziamento “coloro che sono cessati o cesseranno dal servizio senza diritto alla pensione”, ma anche “personale delle Forze armate, delle Forze di Polizia e del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco”. Per poter ottenere il finanziamento, i soggetti interessati dovranno chiedere innanzitutto la certificazione dell’importo cedibile ai fini dell’anticipo finanziario all’INPS tramite apposita domanda di quantificazione online. Per farlo sarà necessario cliccare sul tasto in fondo alla pagina di colore viola “Accedi al servizio”. Una volta che si apre la finestra occorrerà scegliere il seguente servizio: “Richiesta quantificazione TFR per dipendenti pubblici e Dichiarazione beneficiari/eredi per liquidazione TFR – Domanda”. La compilazione sarà possibile previa autentificazione con Pin, Spid, Cie o Cns. Una volta inviata online la domanda di quantificazione l’Inps provvederà a rilasciare la certificazione entro 90 giorni dalla data della domanda, rendendola disponibile nell’area riservata MyINPS.

© RIPRODUZIONE RISERVATA