Antonello Venditti/ Delicato omaggio a Lucio Dalla con De Gregori dalla Mannoia

- Matteo Fantozzi

Antonello Venditti, l’artista è sicuramente uno dei più importanti della storia della musica italiana riuscendo a raggiungere il traguardo di 30 milioni di copie vendute.

Antonello Venditti
Antonello Venditti (foto di Gianluca Simoni, Chiaroscuro Creative)

Antonello Venditti si conferma un’artista straordinario da Fiorella Mannoia con un delicato omaggio a Lucio Dalla. Lo fa insieme a Francesco De Gregori, con un’esibizione delicata e rispettosa, ma al tempo stesso “nuova”. Parliamo del brano ‘Canzone’, con un’interpretazione non sconosciuta a chi ha visto la trasmissione targata Mannoia nei mesi scorsi. La stessa puntata, questa sera, viene riproposta in replica su Raiuno per una vigilia di Ferragosto all’insegna della musica e dell’intrattenimento. “Canzone” è il pezzo con cui l’artista bolognese Dalla aprì il suo album del 1996, intitolato proprio “Canzoni”. Riascoltarlo cantato da due big come Venditti e De Gregori è davvero gradevole. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Antonello Venditti, una carriera ricca di successi

Antonello Venditti, classe 1949: cantante, autore, pianista. Con la sua “Grazie Roma” e moltissime altre canzoni ha conquistato il suo pubblico; vive a Trastevere, nella sua amata Roma, appunto, e continua a far sognare i suoi fan. Venditti è uno tra gli artisti italiani che ha raggiunto il maggior successo, infatti ha venduto oltre 30 milioni di copie. Antonello, il cui vero nome è Antonio, Inizia da giovanissimo a comporre i suoi primi testi, ma è nel 1972 che debutta col suo primo album in studio (insieme a Francesco De Gregori). Ma il successo lo raggiunge 1975 con il disco “Lilly” che immediatamente diventa il primo nelle classifiche del tempo.

Nel 1978 pubblica l’album “Sotto il segno dei pesci” e l’anno dopo esce “Buona Domenica”; con questi due intramontabili album, Antonello Venditti si afferma definitivamente come cantautore e icona della romanicità. Nel 1982 fonda una sua etichetta, la Heinz Music, con cui ha pubblicato i suoi album negli anni ’80; nel 1985 esce un doppio live intitolato Centocittà, in cui nel video troviamo un grande amico di Venditti, Carlo Verdone, che gli anni successivi suonerà più volte la batteria nei suoi dischi, ad esempio in “In questo mondo di ladri”. “Che fantastica storia è la vita” è il titolo del disco, uscito nel 2003, che conquista ancora fan, anche le nuove generazioni vengono colpite da questo nuovo album, in cui torna anche a cantare con Francesco De Gregori nel brano “Io e mio fratello”.

Un’annata importante per Antonello Venditti è sicuramente quella del 2006, in cui esce la sua antologia più completa, un cofanetto composto da tre CD che si intitola “Diamanti” e che rimane nella classifica dei dischi più venduti per quasi un anno con più di 250.000 copie vendute; l’anno dopo esce l’intramontabile “Dalla pelle al cuore”. Tra le altre cose, nel 2009 Venditti pubblica anche un romanzo autobiografico intitolato “L’importante è che tu sia infelice”. Nel 2012 esce un’altra antologia, “TuttoVenditti” con tre cd da 15 brani ciascuno. Antonello Venditti partecipa in tutto a 9 tour: l’ultimo, “Unplugged Special” ha inizio il 2 luglio, e prosegue per tutta l’estate, fino al 18 settembre, dopo lo stop forzato e gli annullamenti degli ultimi concerti previsti per febbraio 2020. Quest’ultimo tour sarà in chiave acustica, dove Antonello Venditti regalerà al pubblico emozioni più intime cantando le sue canzoni più famose e ripercorrendo la sua carriera in maniera più suggestiva.

Dal Matrimonio con Simona Izzo a Monica Leofreddi le ultime notizie

Per quanto riguarda la vita sentimentale, al momento non se ne sa molto, è stato sposato con Simona Izzo, ma il matrimonio è durato solo qualche anno ma gli ha regalato un figlio, che di mestiere fa l’attore e il doppiatore e che l’ha fatto diventare nonno di quattro nipoti. Dopo è stato insieme a Monica Leofreddi e adesso sembra che sia solo. All’età di 72 anni, Venditti è considerato parte della storia della musica italiana, conosciuto ed apprezzato ovunque. Da ricordare c’è anche il suo impegno nel sociale, e in un’intervista rilascia questa dichiarazione “Ho vissuto come tanti altri la volontà con la mia generazione di cambiare il mondo. In realtà il mondo ha cambiato noi e tanti di quei sogni e di quei progetti che avevamo non si sono realizzati. Ma io ci credo ancora e cerco di pensare positivo” e infatti ha ricevuto il riconoscimento di ambasciatore della Riserva della Biosfera Mab Unesco del Delta del Po ed è stato molto solidale con varie associazioni e in concerti per beneficenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA