ANTONINO CHEF ACADEMY/ Eliminato Andrea Russo: è il primo a lasciare del cooking show

- Stella Dibenedetto

Antonino Chef Academy è il nuovo cooking show di Cannavacciuolo trasmesso su Sky Uno: dopo la prima puntata eliminato Andrea Russo, concorrente di Sassari

Antonino Chef Academy
Antonino Cannavacciuolo in Antonino Chef Academy (foto Sky)

Antonino Chef Academy si è conclusa con la prima eliminazione. A lasciare il cooking show condotto da Antonino Cannavacciuolo su Sky Uno è Andrea Russo, allievo di Sassari. A decretare l’eliminazione del concorrente è stata la votazione delle tre prove che ha visto Russo classificarsi all’ultimo posto con 15 punti. La terza lezione con lo chef ospite sull’umami è stata sicuramente una delle prove più difficili; i concorrenti divisi per due hanno dovuto confrontarsi con un singolo ingrediente: Silvestro e Sparesotto con il pomodoro, Liu e Marzullo con il fungo essiccato, Milone e Giubilato con il parmigiano 36 mesi, Bartolini e Petito con l’aglio nero e Truffelli e Russo con colatura di alici. Dopo la terza prova i dieci concorrenti sono stati valutati dalla chef napoletano, ecco la classifica finale con tutti i voti delle tre prove:  Bartolini: 20 punti, Liu: 20 punti, Marzullo: 18 punti, Milone: 21 punti, Petito: 17 punti, Silvestro: 17 punti, Sparesotto: 16 punti, Giubilato 19 punti, Truffelli 16 punti e Russo: 15 punti. Alla fine a lasciare il cooking show è stato proprio Andrea Russo, il concorrente di Sassari. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Antonino Chef Academy, prima puntata: ospite lo chef Yoji Tokuyoshi

La prima prova del cooking show Antonino Chef Academy si è conclusa per i dieci concorrenti che hanno ricevuto questi voti dallo chef Cannavacciuolo: Marzullo: 6, Liu: 6, Silvestro: 4, Russo: 5, Bartolini: 6, Giubilato: 6, Truffelli: 4, Milone: 7, Sparesotto: 5 e Petito: 7. A ricevere il punteggio più basso sono stati  Truffelli e Silvestro che hanno ricevuto soli 4 punti dallo chef e per questo motivo sono chiamati a restare in aula magna con il tutor Simone. Poco dopo si passa alla seconda prova, ossia la prova fuori sede che vede i dieci aspiranti chef dirigersi verso una location tutta nuova e vengono suddivisi in due squadre: Squadra Gialla: Milone, Truffelli, Petito, Liu, Sparesotto e Squadra Verde: Bartolini, Giubilato, Marzullo, Russo, Silvestro. I dieci concorrenti arrivano presso un caseificio dove ad attenderli c’è lo chef e in loco scoprono la loro prossima missione: creare una ricotta e due piatti. Le due squadre cominciano così a lavorare dividendosi i compiti: tre allievi si occupano del formaggio, mentre gli altri della realizzazione dei piatti. A votare la prova delle squadre è ancora una volta Cannavacciuolo che da 7 punti alla squadra Verde e 6 alla squadra Gialla. Il concorrente con più voti e Marzullo che ha ricevuto 14 punti. La terza prova è quella con lo chef ospite: si tratta di Yoji Tokuyoshi che insegnerà loro a realizzare l’umami. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Antonino Chef Academy, prima prova: fondo di carne di coniglio

La prima puntata di Antonino Chef Academy, il nuovo cooking show di Sky Uno condotto da Antonino Cannavacciuolo comincia con l’arrivo dei giovani cuochi in accademia. Ad accoglierli Simone, sous chef di Cannavacciuolo presso il prestigioso ristorante Villa Crespi dello chef napoletano nonché tutor del cooking show. I giovani cuochi concorrenti prima di cominciare questa loro avventura “televisiva” sono tenuti ad indossare la divisa prima di accedere all’aula magna dove dovranno seguire le lezioni. Poco dopo il loro ingresso è la volta di Cannavacciuolo che, una volta arrivato, fa l’appello pronunciando il nome dei dieci concorrenti. Si parte poi con le prime lezioni e con la prima puntata che vedrà i concorrenti chef sottoporsi a tre prove di cucina che saranno valutate, con tanto di voto da 1 a 10, dallo chef napoletano. La prima parte comincia con i fondi di cucina; in particolare lo chef napoletano cerca di capire se i concorrenti conoscono il taglio del maiale e del pollo prima di mostrare ai concorrenti la prima prova da superare: ossia preparare un fondo di carne di coniglio. Chi sarà il migliore? (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Antonino Chef Academy: Tre prove per i giovani cuochi

Al via da questa sera la prima edizione di Antonino Chef Academy il nuovo cooking show condotto da Antonino Cannavacciuolo e trasmesso su Sky Uno. Una nuova gara tra giovani cuochi pronti a tutto pur di conquistare la vittoria finale che permetterà al vincitore di entrare nella brigata di Villa Cresci, il ristorante dello chef napoletano. Il cooking show è composto da sei puntate che vedrà i cuochi sfidarsi in cucina tra diverse prove. La prima riguarda le tecniche di cucina: ogni concorrente è chiamato a preparare un piatto base dopo aver seguito alla lettere le tecniche di Cannavacciuolo. La seconda prova, invece, si svolgerà in una location esterna e vedrà i concorrenti sfidarsi in squadre. L’ultima prova è un test speciale: i cuochi dovranno seguire le lezione di un professore ospite e poco dopo dovranno sottoporsi ad una nuova sfida. A fine puntata verrano contato il punteggio accumulato dai giovani cuochi nelle tre prove; chi avrà avuto meno voti sarà il primo eliminato dal cooking show. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Antonino Cannavacciuolo Chef Academy: diretta concorrenti, chi saranno gli ospiti?

Neanche è iniziato Antonino Chef Academy e già ci si chiede chi saranno gli ospiti. Quello che sembra certo è che saranno diversi i volti noti pronti a calcare il palcoscenico al fianco di Antonino Cannavacciuolo. Immediatamente il pensiero vola a Masterchef Italia dove ormai da anni il re di Villa Crespi è colonna portante. Possibile dunque che vedremo Joe Bastianich che quest’anno nella trasmissione di Sky Uno non ci sarà per la prima volta da quando questa è iniziata. Il secondo nome tra i papabili è quello di Bruno Barbieri, altro chef pluripremiato con cui Antonino ha condiviso un lungo percorso professionale e non solo visto che sono diventati anche buoni amici. Più difficile pensare che ci sia Carlo Cracco che proprio con i giudici di Masterchef, dopo il suo addio alla trasmissione, ha avuto qualche frizione di troppo. Ovviamente non si può non pensare agli altri giudici Antonia Klugmann e Giorgio Locatelli. Tra gli altri in testa troviamo nelle preferenze Iginio Massari che qualcuno avrebbe voluto al posto di Bastianich nel talent cook più famoso della tv. (agg. di Matteo Fantozzi)

NON È LA PRIMA VOLTA

Antonino Chef Academy potrebbe sembrare una prima volta per Antonino Cannavacciuolo, quella senza i suoi compagni di avventura a Masterchef Italia Joe Bastianich e Bruno Barbieri. In realtà non è così perché il re di Villa Crespi diverse volte ha vissuto esperienze televisive da solo. La sua carriera sul piccolo schermo è partito infatti con Cucine da Incubo, programma dove lo vedevamo andare nei più disastrati ristoranti per cercare di portare pace e per rilanciare l’attività grazie alla sua grande esperienza. C’è stato poi il passaggio con O mare mio un reality show che lo portava a imbarcarsi per trovare il pesce poi da servire in tavola. La nuova sfida però si propone di diventare un alterego ai vari programmi che vediamo in tv ormai da anni, con una serie di concorrenti e delle prove per poi eleggere il primo vincitore dell’Academy. (agg. di Matteo Fantozzi)

PARTE IL NUOVO PROGRAMMA

Antonino Chef Academy è il nuovo programmo dello chef stellato Antonino Cannavacciuolo che dal 12 novembre alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455, si trasformerà in insegnante per dieci, giovanissimi aspiranti chef che, settimana dopo settimana, dovranno dimostrare di avere tutte le capacità per conquistare un posto nella cucina del famoso ristorante Villa Crespi di Cannavacciuolo. In una location d’eccezione, il Castello Dal Pozzo di Oleggio Castello, Cannavacciuolo è pronto a fare da insegnante e mentore a 10 giovani chef, di età compresa tra i 18 e i 23 anni che, all’interno di un percorso formativo, dovranno dimostrare di avere tutte le qualità umane e professionali per lavorare nella cucina di un grande ristorante come quella di Villa Crespi. Ad affiancare Cannavacciuolo c’è il sous-chef Simone Corbo, classe 1981, che lavora da tempo a Villa Crespi.

I CONCORRENTI DI ANTONINO CHEF ACADEMY

Chi sono i dieci concorrenti di Antonino Chef Academy? Nicole Bartolini deve la sua passione per la cucina alla mamma e alla donna. E’ convinta di essere molto più forte nei primi piuttosto che nei dolci. Marika Giubilato ha 21 anni e anche lei si avvicinata alla cucina grazie alle donne della sua famiglia. I suoi piatti forti sono a base di pesce. Federico Liu, 19 anni, ha frequentato la scuola alberghiera e si è avvicinato alla ristorazione perchè i genitori sono proprietari di un ristorante. Davide Marzullo ha 23 anni e lavora in cucina già da 7 anni. Il suo piatto forte è la pomme soufflè mentre ha qualche difficoltà nella preparazione della pasta fresca. Angelo Milone ama cucinare il pesce mentre è più in difficoltà nella preparazione dei dolci. I primi sono il cavallo di battaglia di Francesco Petito mentre il tallone d’Achille di Andrea Russo sono i dolci. “Lo spaghettone burro e acciughe”, invece, è il cavallo di battaglia di Andrea Silvestro che sogna di diventare un vero chef. Pietro Sparesotto, 23 anni, e Elisa Truffelli, 18 anni, infine, sono entrambi negati per la pasticceria.

LE PROVE DI ANTONINO CHEF ACADEMY

Nel corso delle sei puntate di Antonino Chef Academy, i dieci concorrenti saranno sottoposti a prove durissime, divise in tre tipologie. Nelle prove “Tecniche di cucina”, gli aspiranti chef dovranno mettere in pratica le tecniche basi della cucina e preparare un piatto seguendo gli insegnamenti di chef Antonino. In “Test fuori sede”, in una location esterna gli sfidanti, suddivisi in piccoli gruppi e alla presenza di un ospite, dovranno dimostrare di avere delle competenze professionali per poter lavorare in cucina. Infine, in “Manche di approfondimento“, i concorrenti dovranno superare una sfida individuale in cui dovranno dimostrare di aver appreso la lezione specialistica tenuta da un professore. Al termine delle prove, il concorrente che avrà ottenuto il punteggio più basso, dovrà lasciare l’academy.

© RIPRODUZIONE RISERVATA