Antonio Bassolino si candida sindaco di Napoli/ “Serve una svolta per la città”

- Carmine Massimo Balsamo

Antonio Bassolino torna in campo per Napoli: “È fondamentale chiamare a raccolta le forze migliori e valorizzare le energie giovani”

antonio bassolino
(Omnibus)

Le elezioni amministrative sono sempre più vicine e arrivano importanti novità in vista del voto a Napoli: torna in campo Antonio Bassolino. L’ex sindaco della città partenopea ha annunciato la sua candidatura in un post pubblicato su Facebook: «Fare il sindaco è stata l’esperienza più importante della mia vita e sento il dovere di mettermi al servizio della città: con la passione di sempre e con la testa rivolta in avanti. Napoli prima di tutto, prima di ogni interesse di parte».

Sindaco di Napoli dal 1993 al 2000, prima di diventare presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino ha invocato una svolta per la città. Ex esponente di Partito Comunista Italiano, Pds e DS, il 73enne ha militato nel Partito Democratico, esperienza terminata nel novembre del 2017 dopo dieci anni e diversi dissapori con la segreteria nazionale.

ANTONIO BASSOLINO SI CANDIDA SINDACO DI NAPOLI

«Siamo dentro una crisi senza precedenti. Si apre una fase nuova per il Paese e a Napoli serve una svolta, in primo luogo sul piano economico-sociale e civile», ha aggiunto Antonio Bassolino nel post pubblicato quest’oggi su Facebook. Sarà lui dunque tra i principali candidati per la poltrona di sindaco di Napoli che verrà lasciata vuota da De Magistris, che ha annunciato di volersi candidare alla presidenza della Calabria. Antonio Bassolino ha concluso il suo intervento social: «È difficile ma è possibile, con l’impegno di tutti: quando vogliamo e si crea il giusto clima di collaborazione sappiamo fare come e meglio di altri. È dunque fondamentale chiamare a raccolta le forze migliori e valorizzare le energie giovani: è nelle loro mani il nostro futuro».



© RIPRODUZIONE RISERVATA