Arbitro Italia Svizzera/ Chi è Sergej Karasev che dirige gli azzurri a Europei 2020

- Claudio Franceschini

Arbitro Italia Svizzera Europei 2020: Sergej Karasev, russo, è stato designato per la seconda partita degli azzurri nel gruppo A del torneo continentale. I precedenti sono favorevoli.

Sergej Karasev arbitro facebook 2021 640x300
Sergej Karasev è l'arbitro di Italia Svizzera agli Europei 2020 (da Facebook)

ARBITRO ITALIA SVIZZERA, EUROPEI 2020: LA CARRIERA IN PILLOLE

Chi è l’arbitro di Italia Svizzera? La partita valida per la seconda giornata del gruppo A agli Europei 2020, in programma mercoledì 16 giugno alle ore 21:00 presso lo stadio Olimpico di Roma, è stata affidata a Sergey Karasev, nato a Mosca e oggi 42enne, direttore di gara russo. Diciamo subito che la nazionale rossocrociata gli evoca ricordi dolci: era infatti il 15 giugno 2016 quando Karasev ha arbitrato in Romania Svizzera, partita valida per la fase a gironi degli Europei 2016. Nell’occasione ha fatto il suo esordio nella fase finale del torneo continentale, quello che potremmo definire il grande salto di una carriera che lo ha portato a essere internazionale già nel 2010.

Impegnato in Europa League, nel già citato 2016 Karasev è stato chiamato anche per dirigere alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. La sua carriera si è dunque sviluppata tra il 2017 e 2018: quattro anni fa l’arbitro russo ha finalmente arbitrato in una semifinale di una competizione Uefa per club, specificamente l’Europa League in Celta Vigo Manchester United, mentre l’anno seguente è stato nominato per far parte della squadra al Mondiale per lui casalingo ma, purtroppo, dopo una partita dei gironi non ha superato il taglio e non è più stato impiegato. Stasera rivedremo Karasev in Italia Svizzera agli Europei 2020, allo stadio Olimpico di Roma.

SERGEJ KARASEV ARBITRO ITALIA SVIZZERA: I PRECEDENTI

Dunque Sergej Karasev è l’arbitro di Italia Svizzera agli Europei 2020: sono tre i precedenti con la nostra nazionale, e il bilancio è assolutamente favorevole perché abbiamo sempre vinto. L’episodio più recente è già legato a Roberto Mancini, ed è il 2-0 alla Grecia nelle qualificazioni a questa manifestazione: si giocava proprio all’Olimpico di Roma e avevamo vinto, nell’ottobre 2019, con i gol di Jorginho su calcio di rigore e Federico Bernardeschi. Le altre due vittorie risalgono invece al 2015 e 2016, sempre in settembre e per le qualificazioni agli Europei 2016 e ai Mondiali 2018: protagonisti Antonio Conte e Giampiero Ventura. Il salentino aveva battuto 1-0 la Bulgaria, a Palermo, con rigore decisivo di Daniele De Rossi che poi era stato espulso all’inizio del secondo tempo insieme a Iliyan Mitsanki, come reazione al fallo dell’avversario; Ventura si era imposto in Israele per 3-1, con Graziano Pellè, Antonio Candreva (terzo rigore fischiato da Karasev in tre partite dell’Italia) e Ciro Immobile. Possiamo anche brevemente ricordare il bilancio dell’arbitro russo con le squadre di club: Sergej Karasev ha diretto 11 partite delle italiane che sono Napoli, Roma, Lazio, Udinese, Fiorentina, Juventus e Atalanta. Abbiamo vinto 7 volte con 2 pareggi e 2 sconfitte – entrambe dei partenopei – mentre ci sono anche due vittorie (in due gare) della nostra Under 21, contro i pari età di Turchia e Inghilterra.



© RIPRODUZIONE RISERVATA