Ariadna Romero/ “Ho fatto un trasloco grazie a Leonardo Pieraccioni” (Vieni da me)

- Carmine Massimo Balsamo

Ariadna Romero ospite oggi a Vieni da me: dall’infanzia difficile a Cuba ai ricordi di famiglia, passando per Leonardo Pieraccioni.

ariadna romero
Ariadna Romero a Vieni da me

Ariadna Romero a tutto tondo a Vieni da me: l’attrice e showgirl cubana si è raccontata senza filtri nel salotto di Caterina Balivo. «Eravamo otto persone in casa, c’erano i nonni, mia zia: scarpe zero, le mettevamo quando dovevamo uscire. Eravamo molto liberi, siamo cresciuti in campagna: allevavamo galline, maiali. C’erano tantissimi bambini, eravamo liberi ed è stato bellissimo», spiega la Romero – recentemente protagonista a Stasera tutto è possibile – alla voce “scalzi” della cassettiera, ricordando: «La situazione a Cuba era delicata, c’è stata una crisi economica pazzesca ed era tutto razionato: le famiglie dovevano andare a lavorare la terra per mangiare. Mia nonna nascondeva lo zucchero. Mio nonno si alzava alle 4 per andare a lavorare, si faceva un bicchiere di acqua con zucchero e mia nonna lo sgridava: neanche quello gli era concesso (ride, ndr)». Molto deve al padre ed alla madre: «I miei genitori hanno fatto grandi sacrifici, ho studiato Giurisprudenza e non mi è mai mancato l’amore. Mia mamma ora si è trasferita qua per aiutarmi con il bambino».

ARIADNA ROMERO: “LEONARDO PIERACCIONI MERAVIGLIOSO”

E svela un retroscena sul suo arrivo in Italia: «Quando mi è stato proposto di venire in Italia, i miei genitori mi hanno detto di no perché non potevano aiutarmi in caso di necessità: abbiamo fatto i documenti di nascosto e siamo partiti il giorno dopo averlo annunciato alla mia famiglia. Se facesse lo stesso mio figlio? Non ci voglio pensare… (ride, ndr)». L’inizio non è stato dei più facili: «Non è stato facile, siamo andati a vivere in un residence: avevamo un pocket money da 50 euro a settimana, ma quando si lavorava non pagavano per i costi già sostenuti. Fortunatamente ho trovato delle agenzie serie ed è tutto andato per il meglio». Il 2011 la svolta con il film Finalmente la felicità di Leonardo Pieraccioni, che è stato inconsapevolmente “decisivo” per il trasloco della Romero dal suo ex marito Lorenzo Gergati: «Ero sempre a Milano per fare casting, finalmente è arrivato quel film: vivevo al residence, sarei dovuta andare via per due mesi di riprese. Così sono andata a vivere dal mio ex marito a Brescia». Su Pieraccioni: «E’ stato meraviglioso, lo stimo e lo porterò nel cuore: è simpaticissimo, era il primo che rideva sul set».



© RIPRODUZIONE RISERVATA