ARTIGIANO IN FIERA LIVE/ Pata Negra, distillati, panettoni: viaggio nell’eccellenza

- Dario D'Angelo

Artigiano in Fiera Live: si arricchisce ogni giorno di più il catalogo di prodotti disponibili. Sguardo all’enogastronomia: giro d’Italia tra prelibatezze.

speck 2020 artigiano 640x300
Speck, foto da Artigiano in Fiera

Spazio all’enogastronomia su Artigiano in Fiera Live. Tra gli oltre 2900 prodotti presenti sul portale artigianoinfiera.it, in rappresentanza di centinaia di artigiani, cibi e bevande rubano l’occhio dei visitatori online e si confermano una volta di più fiore all’occhiello della qualità italiana. Qualche esempio? La Casa del Prosciutto – Alberti 1906 di San Daniele del Friuli, è un’azienda artigiana con cinque generazioni di esperienza alle spalle, dedita alla produzione di uno dei “gioielli” del made in Italy: il prosciutto di San Daniele, proposto nella sua versione più autentica e naturale. Proseguiamo il giro d’Italia, spostandoci al Centro, area di provenienza del Culatello di suino brado di Domenico Eleuteri, titolare di Terre di Maremma, simbolo di quattro generazioni di lavoro. Da Daiano in Val di Fiemme arriva invece lo speck di filetto di Claudio Braito, titolare dell’Azienda Tito Speck – Il Maso dello Speck: questo pregiato (e apprezzato) insaccato viene prodotto nel Maso di Famiglia sito sull’altipiano delle Ganzaie.

Italia, ma non solo: su Artigiano in Fiera Live si può trovare anche il Pata Negra di Faustino Prieto, realizzato con l’arto posteriore del maiale iberico, sottoposto ad un processo di salatura e accompagnato dall’aggiunta di spezie. Tra le chicche imperdibili dai più golosi il frico, tipico tortino friulano a base di patate e formaggi, tra cui spicca il Montasio DOP: si può ordinare quello di Cucina di Carnia di Villa Santina (Udine), con consegna prevista solo in determinati giorni per garantire la freschezza del prodotto. Un’altra specialità sono le autentiche olive all’ascolana, fresche e fatte a mano come una volta, dell’azienda Caponi di Monteprandone (Ascoli Piceno), da tre generazioni custodi di quest’eccellenza marchigiana.

Menzione a parte meritano i distillati acquistabili su Artigiano in Fiera Live. Vertosan, dalla Valle d’Aosta, è un’azienda di Chatillon che produce liquori a base di erbe e fiori strettamente legati al territorio, a partire dal tipico Genepy. I prodotti di Foletto, invece, provengono da Ledro: in questo caso parliamo di un’azienda avviata nel 1850 a pochi km da Riva del Garda e oggi alla quinta generazione di farmacisti speziali, che continua a produrre prodotti con botaniche dell’arco alpino. Qui è nato il Gin 170th, formato in alambicchi di rame dove vengono distillate bucce di limoni del Garda e bacche di ginepro. E ancora: i vini biologici di Franco Ventricelli dei Colli della Murgia, che ha rivalutato il Minutolo, uva autoctona quasi estinta e lavorata in versione spumante.

Con il Natale alle porte, potevamo poi dimenticare i panettoni? Su Artigiano in Fiera Live si possono trovare i grandi classici del Forno di Grassi, i gusti golosi del maestro Sal De Riso dalla Campania, lo “Sfiziusu” al pistacchio di Terra Siciliae e le versioni salate dei fratelli Simone e Marco Bortolus della Pasticceria Dolcevita (Codroipo, provincia di Udine): alla birra e prosciutto cotto di Trieste oppure con lo speck di Sauris e la cipolla rossa di Cavasso.

Ricordiamo che il viaggio in Artigiano in Fiera Live, liberamente accessibile in qualunque momento della giornata, può avvenire sia attraverso la consultazione per territori sia per categorie merceologiche (abbigliamento e accessori, alimentari, bevande, prodotti per la casa, gioielleria, salute e bellezza, tempo libero, oggettistica). Ogni artigiano si presenta in un video da 90 secondi, accompagnato da un altro filmato da 60’’ che apre virtualmente il laboratorio, mostrando la lavorazione dei prodotti, acquistabili poi in pochi click. Le spese di spedizione sono gratuite fino al 20 dicembre per tutti gli acquisti oltre la soglia di 39 euro per artigiano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA