ARTIGIANO IN FIERA/ Pass gratuito come funziona? Già 650mila visitatori registrati

- La Redazione

Padiglioni affollatissimi. Il pass gratuito non è un biglietto d’ingresso da vidimare. E’ un’occasione per conoscere meglio gli artigiani

artigiano fiera 2018 2
Uno stand di Artigiano in Fiera

“Piacere di conoscerti” è il claim della XXIV edizione dell’Artigiano in Fiera 2019, che ha aperto i battenti sabato 30 novembre. Uno slogan che ben illustra il senso della manifestazione: la condivisione e la conoscenza che nasce dagli incontri che accadono nei padiglioni con i visitatori.

REGISTRAZIONE PER IL PASS E BOOM DI VISITATORI ALL’ARTIGIANO IN FIERA 2019.

La grande novità di quest’anno è la registrazione per ottenere il pass. Già 650.000 visitatori hanno scaricato il loro pass gratuito. Ma sono numeri destinati ad aumentare esponenzialmente nelle nove giornate dell’evento e che vanno a sommarsi ai molti visitatori, meno tecnologici, che possono comunque ottenere il loro pass, compilando il relativo modulo cartaceo, in fiera.

Infatti, in fiera entrano tutti, con la stessa gioia, lo stesso stupore, lo stesso entusiasmo di sempre. Il pass non è una sorta di biglietto da vidimare per entrare nei padiglioni, l’iscrizione non è obbligatoria e il non possederlo non va a inficiare i livelli di sicurezza, che è comunque garantita sia da controlli aeroportuali (come i metal detector) che dalla presenza dei vigilantes.

Chi accetta di farsi registrare – e sono tantissimi – lo fa ben volentieri, proprio perché ama la fiera e vuole entrare a far parte della rete di artigiani, vuole essere costantemente aggiornato delle novità, potendo ricevere la newsletter dell’AF.

Dopo il primo week end affollatissimo, con numeri superiori alle passate edizioni, anche nei primi due giorni feriali l’affluenza ha fatto registrare presenze massicce. Sono infatti migliaia coloro che arrivano a visitare i padiglioni dell’Artigiano in Fiera, e c’è chi ha chiesto ferie o un permesso per venire a farsi un aperitivo, scoprendo poi l’unicità dei prodotti proposti dagli oltre 3mila artigiani provenienti da più di 100 paesi.

E per chi non ha la possibilità di scaricare l’App con la mappa dei padiglioni, ora può comunque avere a disposizione anche la tradizionale e molto amata mappa cartacea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA