Asia Argento vs Morgan/ “Finirà su una panchina? Colpa sua! Ora potrà riflettere…”

- Emanuela Longo

Asia Argento replica alle parole di Morgan in vista dello sfratto e lo attacca: “dalla panchina dalla quale finirai a dormire avrai modo di riflettere”

Asia Argento
Asia Argento (Instagram)

Il prossimo 5 giugno arriverà per Morgan il fatidico e temuto giorno dello sfratto. A distanza di qualche giorno tra le pagine di Libero in cui l’artista aveva spiegato di voler chiedere aiuto alle madri delle sue figlie, a replicare a mezzo social è stata proprio Asia Argento. L’attrice e regista romana ha risposto per le rime alle parole dell’ex Marco Castoldi tramite il suo profilo Instagram e non ha certamente usato parole clementi anche di fronte all’imminente sfratto e alla possibilità, paventata da Morgan, di dormire su una panchina. “Sei un miracolo ambulante, forse dalla panchina dalla quale finirai a dormire per non aver pagato le tasse per anni, avrai modo di riflettere e riuscirai a scrivere un disco dopo 12 anni, e drogarti sarà meno facile. Aripijate!”, ha scritto la Argento in una sua Storia. Nell’intervista, Morgan si era rivolto in particolare a lei, definendola “la causa principale, con un pignoramento, di tutto il procedimento giudiziario”.

ASIA ARGENTO VS MORGAN SULLA QUESTIONE DELLO SFRATTO

Se alcuni amici di Morgan si erano mossi affinché riuscissero “con una ‘cordata’” a fargli avere i soldi necessari per poter ricomprare la casa dalla quale presto sarà sfrattato, Asia Argento evidentemente non sembra affatto volergli porgere la mano. Già in passato Marco Castoldi aveva fatto intendere che dietro il pignoramento e la successiva vendita all’asta della casa ci fosse proprio la sua ex. Quest’ultima, di contro, via social ha smentito categoricamente asserendo: “Cerca di far passare me come la causa principale di tutti i suoi guai, ma omette di dire che dalla vendita della casa andranno ad Anna Lou (nostra figlia) soltanto 6mila dei 160mila euro di debiti accumulati in questi anni”. Asia tuttavia ha voluto chiarire la sua posizione, facendo meglio comprendere di non aver mai chiuso definitivamente la porta in faccia a Morgan: “Sarei stata pronta a venirgli incontro, se avesse dato flebili segnali di resipiscenza. Se davvero questa volta ha preso coscienza della situazione, sono pronta ad ascoltare quello che ha da dirmi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA