Assegni familiari/ Anche per coloro che non hanno la cittadinanza: i dettagli

- Danilo Aurilio

Grandissima novità che riguardano gli assegni familiari. Adesso anche gli stranieri residenti in Italia possono usufruire di questo beneficio. A dirlo l’INPS con una circolare

Sito Inps in tilt 1 aprile
Lapresse

Sono in arrivo delle importanti novità per quanto riguarda gli assegni familiari. Infatti l’INPS, con una specifica circolare ha comunicato la notizia per quanto riguarda gli stranieri e pe ri parenti che vivono all’estero. La circolare è stata erogata direttamente dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 65/2022.

La grande novità comprende tutti gli stranieri che vivono in Italia e che posseggono il regolare permesso di soggiorno per lungo periodo, oppure di un unico permesso di soggiorno tenendo conto anche dei familiari che vivono all’estero e dei figli. Vediamo quali sono i documenti necessari per poter fare richiesta.

Assegni familiari: quali sono i documenti necessari per effettuare richiesta

Entriamo nello specifico della circolare che l’INPS ha erogato riguardanti gli assegni familiari. Stiamo parlando di un vero e proprio cambiamento grazie alla sentenza della Corte Suprema di Cassazione. Quindi gli stranieri che vivono in Italia, con il regolare permesso di soggiorno, avranno la possibilità di usufruire degli assegni familiari, considerando anche la famiglia che vive al paese d’origine.

Grazie a questa novità quindi, il valore degli assegni familiari che si andrà a percepire, sarà molto più alto, dato che incide maggiormente per chi ha un numero di figli più elevato.

Per le persone che devono richiedere gli assegni familiari, ma non hanno ancora la cittadinanza, la situazione diventa più articolata, in quanto vengono richiesti molti documenti in lingua straniera, per poi successivamnete essere tradotti in lingua italiana.

Per poter richiedere gli assegni familiari, sono fondamentali questi documenti:

  • Stato di famiglia: deve esserci presente il legame e il grado di parentela rispetto ai componenti per i quali si fanno richiesta gli Anf (Assegno per il Nucleo Familiare);
  • Redditi dei familiari che vengono prodotti all’estero: il valore al suo interno deve essere espresso in euro;
  • In caso di situazione d’inabilità di uno o più componenti all’interno del nucleo familiare.






© RIPRODUZIONE RISERVATA