Assegno terzo figlio, cos’è e come richiederlo/ Requisiti e importo in base a Isee

- Silvana Palazzo

Assegno terzo figlio, cos’è e come richiederlo: requisiti, importo (in base a valore Isee) e versamenti previsti. Come funziona il bonus per le famiglie numerose

Famiglia_padre_bambino_Pixabay
(Pixabay)

Cos’è come si ottiene l’assegno per il terzo figlio? È chiamato anche assegno per le famiglie numerose ed è una misura pensata per le famiglie che hanno figli oltre il secondo. Anche questa, come le altre di welfare, rischia di sparire con l’avvento dell’assegno universale che dovrebbe entrare in vigore dal prossimo luglio. Ma il condizione è d’obbligo, perché tutto potrebbe slittare a gennaio 2022. Invece l’assegno terzo figlio è già in vigore, quindi lo si può già richiedere in attesa di capire quando farà il suo debutto l’assegno unico universale. Oltre ad avere almeno tre figli minorenni nel nucleo familiare, bisogna avere un Isee in corso di validità. Questo non deve avere valore superiore a 8.788,99 euro al momento di presentazione della domanda e deve ovviamente comprendere l’intero nucleo familiare del richiedente dove vanno riportati tutti i tre figli minori attraverso cui si richiede il bonus. Si precisa che il contributo è erogato anche nei casi di affidamento preadottivo, ma se uno di essi è assegnato ad altra famiglia si perde il diritto al beneficio.

ASSEGNO TERZO FIGLIO, COME SI RICHIEDE E IMPORTO

L’Inps è l’ente che eroga l’assegno terzo figlio, ma la domanda va inviata al Comune di residenza entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello in cui si matura il diritto di ricevere l’assegno famiglie numerose. Questo vuol dire che chi in questi giorni ha accolto in famiglia un nuovo nato o adottato, per ottenere questo contributo deve inviare la domanda entro il 31 gennaio 2022. Il bonus si ottiene dalla data di maturazione del diritto, quindi dall’arrivo del terzo figlio minore in famiglia per l’anno 2021. Se invece il diritto maturato riguarda una variazione del valore dell’Isee, cioè se una famiglia che nel 2020 non ha percepito questo bonus per il superamento del limite, ma ora vi rientra, l’assegno terzo figlio decorre dal 1° gennaio dell’anno in cui si verificano le variazioni dei requisiti. L’importo massimo che si può percepire è pari a poco più di 1.440 euro. È infatti variabile, condizionato al valore dell’idee del nucleo familiare. Inoltre, viene erogato in due versamenti semestrali: il primo viene effettuato entro il 15 luglio, l’altro entro il 15 gennaio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA