Assegno unico 2024/ Nuovi importi ed estensione della misura: cosa cambia? (7 dicembre 2023)

- Danilo Aurilio

Il Governo ha previsto un assegno unico per il 2024 molto più ricco di quello attuale, con estensione della misura a più beneficiari e con maggiorazioni economiche

famiglia madre figlia 1 lapresse1280 640x300 (LaPresse)

Grazie alle modifiche sull’assegno unico del 2024 si prospetta un aumento di beneficiari. Nonostante al momento si tratti di soluzioni piuttosto dubbie, c’è una forte possibilità di poterle integrare nel breve periodo. Parleremo di aumenti, di estensione dei beneficiari e di valide opzioni per attribuire sempre meno sanzioni.

L’assegno unico è una indennità economica, che mira ad aiutare quelle famiglie con dei figli a proprio carico fiscale. Per il 2024, il Governo sta pensando di introdurre delle modifiche molto importanti e vantaggiose, tra cui l’estensione del beneficio a quei nuclei familiari che hanno due figli a carico.

Assegno unico 2024: tutte le misure approvabili e strutturali

L’assegno unico del 2024 si prospetta molto più ricco (in termini economici e di misure), grazie alla nuova manovra del Governo, che vorrebbe ampliare il beneficio a molte più famiglie italiane, garantendo allo stesso tempo, un importo più alto.

Una soluzione che fa gola agli italiani, che sta vivendo un periodo di rincari devastanti nonostante l’inflazione abbia subito un lieve frenata. Parlando di modifiche, la prima potrebbe riguardare l’abolizione dei titoli di Stato dal conteggio ISEE, fino ad una soglia massima pari a 50.000€.

Un’altra misura molto importante che tutelerà le famiglie italiane, sarà la possibilità di poter richiedere l’assegno unico anche se non si vive più in Italia da due anni, dato che attualmente i richiedenti che si trovano in questa situazione, sono soggetti a delle multe provenienti dall’Unione Europea.

In vista del 2024, ci si aspetta una domanda crescente dell’Assegno Unico, le cui cifre variano in base all’età dei figli a carico: da un minimo di 54,05€ fino ad un massimo di 189,20€ al mese per ciascun figlio minore a proprio carico. Per i figli tra i 18 e massimo 21 anni, il sostegno varia da un minimo di 27€ a 91,90€ mensili.

Nell’attesa che venga rilasciata la nuova rivalutazione ISTAT adeguata all’inflazione, si prospetta un aumento generale degli importi dell’assegno unico del 2024, con maggiorazioni anche nei confronti del 2° e 3° figlio.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Riforma fiscale

Ultime notizie