ATALANTA SI QUALIFICA AGLI OTTAVI SE… / Champions League: basta un pari a Amsterdam

- Claudio Franceschini

Atalanta si qualifica agli ottavi di Champions League se… la Dea dovrà comunque aspettare l’ultima giornata e la partita di Amsterdam contro l’Ajax, ma può fare un bel passo avanti.

Robin Gosens Atalanta protesta lapresse 2020 640x300
L'Atalanta vuole qualificarsi agli ottavi di Champions League (Foto LaPresse)

Chiusi i match della quinta giornata della fase a gironi di Champions League: l’Atalanta non è andata oltre il pari contro i danesi del Midtjylland, già ultimi ed eliminati, rimontando lo svantaggio con un gol di Romero. Ma la serata è comunque positiva per gli uomini di Gasperini che sono riusciti a spuntare un punto di vantaggio sull’Ajax, sconfitto di misura ad Anfield. Ora l’Atalanta è seconda nel girone, dietro i Reds già primi e qualificati dopo stasera, a quota 8 punti contro i 7 degli olandesi. Questo significa che nell’ultima sfida in programma ad Amsterdam i nerazzurri dovranno ottenere semplicemente un risultato positivo, pareggiando o vincendo: due risultati su tre a disposizione dei bergamaschi per accedere agli ottavi di finale dei Champions League: solo una sconfitta costringerebbe i nerazzurri al terzo posto, all’eliminazione e alla conseguente retrocessione in Europa League. (agg. di Fabio Belli)

ATALANTA SI QUALIFICA AGLI OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE SE… SERVIRA’ L’ULTIMO MATCH

Non sapremo stasera se l’Atalanta si qualificherà agli ottavi di Champions League: come già detto, la partita decisiva sarà quella di Amsterdam. Nello scenario del gruppo D ci sono chiaramente altre possibilità: quella peggiore per la Dea è una vittoria dell’Ajax a Liverpool con conseguente sconfitta interna contro il Midtjylland, perché chiaramente Gian Piero Gasperini scivolerebbe a -3 e l’Ajax avrebbe la possibilità di pareggiare in casa il match che chiuderà il girone. Ancora, il Liverpool potrebbe battere l’Ajax e l’Atalanta perdere: sarebbe valido quanto detto in precedenza rispetto alla differenza reti. In generale possiamo dire che chi tra orobici e Lancieri arriverà con anche solo un punto di vantaggio all’ultima giornata si qualificherà pareggiando, mentre in caso di punti pari l’Ajax potrà permettersi uno 0-0 o un 1-1; l’ipotesi meno probabile è quella che a rimanere fuori sia il Liverpool, anche perché come detto i Reds godranno del faccia a faccia tra le due rivali. Tuttavia la squadra di Jurgen Klopp potrebbe perdere due volte nelle ultime due giornate: resterebbe a 9 punti, e già questa sera Atalanta e Ajax salirebbero a 10 vincendo. Certo è parecchio complesso immaginare che i campioni d’Europa 2019 possano perdere contro un Midtjylland che ha 0 punti, 2 gol segnati e 11 subiti, ma non si pensava possibile nemmeno che potesse arrivare un ko sul campo della Stella Rossa nel 2018… (agg. di Claudio Franceschini)

ATALANTA SI QUALIFICA AGLI OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE SE… L’IMPRESA DEL 2019

Quando si parla dell’Atalanta e della possibilità di qualificarsi agli ottavi di Champions League, è inevitabile correre con la mente a quanto accaduto lo scorso anno. La Dea aveva replicato l’impresa del Newcastle, che nel 2002 si era qualificato dopo aver perso le prime tre partite del girone; alla sua prima partecipazione di sempre in questo torneo, la banda orobica era caduta di fronte a Dinamo Zagabria (0-4), Shakhtar (prendendo gol all’ultimo secondo) e Manchester City, ma poi la riscossa era cominciata proprio con un pareggio contro Pep Guardiola. Un punto in quattro giornate? Nessun problema, l’Atalanta si era rimboccata le maniche e nelle ultime due giornate aveva demolito croati e ucraini, festeggiando un clamoroso traguardo. Che, tuttavia, era stato favorito dal suicidio della Dinamo: in vantaggio 3-1 in casa contro lo Shakhtar – segnando ai minuti 83 e 89 – si era fatta riprendere da Junior Moraes (93’) e il rigore di Teté, messo dentro al 98’ minuto. Non ci fosse stata quella rimonta degli arancioneri, l’Atalanta sarebbe stata eliminata a favore della squadra di Zagabria; la sorte si era idealmente ritorta contro nei quarti di finale, quando il Psg aveva ribaltato il gol di Mario Pasalic spezzando il sogno della Dea di giocare la semifinale di Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

ATALANTA SI QUALIFICA AGLI OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE SE…

L’Atalanta si qualificherà agli ottavi di Champions League? La Dea non potrà farlo stasera comunque vadano le cose nelle due partite in programma (la Dea ospita il Midtjylland, il Liverpool è ad Anfield contro l’Ajax) ma sicuramente ha la possibilità di prendersi un bel vantaggio in vista dell’ultima giornata. Lo avevamo già detto infatti: è la partita di Amsterdam quella davvero decisiva per le sorti del gruppo D. Al momento la classifica vede il Liverpool al comando con 9 punti, seguito da Atalanta e Ajax con 7; tagliato fuori il Midtjylland che ha sempre perso, entrando nel quinto turno i Lancieri hanno una differenza reti migliore rispetto alla Dea ma per un solo gol, e questo è un fattore da non sottovalutare come vedremo in seguito. I risultati “potenziali”, cioè quelli più probabili, sono che gli orobici battano i danesi e i Reds riscattino il ko di Anfield contro i bergamaschi: a quel punto il Liverpool sarebbe già agli ottavi perché la sfida della Johan Cruyff Arena frenerà almeno una delle due rivali, e per l’appunto sul terreno di gioco dell’Ajax si giocherà la partita realmente decisiva per le sorti della qualificazione. Alla quale, se lo scenario fosse questo, l’Atalanta arriverebbe con 3 punti di vantaggio: significherebbe potersi permettere di pareggiare per centrare l’obiettivo.

BISOGNA COMUNQUE ASPETTARE

Questo dunque, per la qualificazione agli ottavi di Champions League da parte dell’Atalanta, resta lo scenario migliore. Tuttavia, anche in questo modo una sconfitta sul terreno di gioco dell’Ajax significherebbe eliminazione: il match di andata è infatti terminato 2-2. Dove sta allora il vantaggio della differenza reti? Eccolo spiegato: qualora l’Ajax dovesse fare il colpo grosso ad Anfield, si porterebbe a quota 10 punti insieme alla Dea – ammettendone la vittoria a Bergamo questa sera. A quel punto, con il Liverpool che dovrebbe avere poche difficoltà a prendersi i 3 punti in Danimarca, il 2-2 qualificherebbe la banda di Gasperini perché il doppio match contro i Lancieri sarebbe terminato allo stesso modo; certo, si tratta di un’ipotesi comunque remota ma che potrebbe sempre capitare, e intanto arrivare all’ultima partita del girone con una differenza reti migliore sarebbe comunque un ulteriore punto a favore, da non buttare via. Naturalmente all’interno di questo scenario ipotizzato, per la qualificazione agli ottavi di Champions League, non abbiamo tenuto conto di altri risultati potenziali: ne parleremo più avanti, quello che abbiamo presentato è come detto il più probabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA