Autocertificazione 3 dicembre, nuovo Dpcm/ “Serve anche per assistere genitore solo”

- Silvana Palazzo

Autocertificazione 3 dicembre, modulo va compilato “anche per assistere genitore solo”. Nuovo Dpcm, altre regole in arrivo. Attenzione alla privacy quando indicate gli spostamenti…

autocertificazione
Coronavirus: controlli della polizia sulle autocertificazioni (LaPresse)

Autocertificazione anche a Natale. Con il nuovo Dpcm, su cui il governo sta lavorando in queste ore, saranno vietati gli spostamenti tra le regioni. Ma sono previste delle deroghe, per le quali sarà necessaria la compilazione del modulo che ormai è entrato a far parte della nostra quotidianità. La novità è rappresentata da una nuova ragione di necessità: l’assistenza di un genitore solo. Lo ha rivelato Sandra Zampa, sottosegretario alla Salute. Intervenendo ai microfoni di Otto e mezzo, il programma che Lilli Gruber conduce su La7, ha dichiarato: «Dal 20 ci sarà il divieto di spostamento tra le regioni, salvo ragioni di necessità come assistere un genitore solo, che richiederanno l’autocertificazione». L’autocertificazione sarà utile anche per due congiunti che abitano in due regioni diverse, ma gialle, a patto che partano prima del 20 dicembre per vedersi. «Sicuramente si potrà sempre raggiungere la regione di residenza e si sta discutendo se far valere anche il domicilio», ha aggiunto l’esponente del Partito democratico.

AUTOCERTIFICAZIONE, ATTENZIONE ALLA PRIVACY

Non sono ancora chiare tutte le occasioni in cui bisognerà utilizzare l’autocertificazione a Natale e Capodanno rispetto a quelle già note. Il nuovo Dpcm è in dirittura d’arrivo, ma non è ancora pronto. Appare però scontato l’uso del modulo per gli spostamenti dalle 22 alle 5, fattispecie però già nota. Diverso il discorso se si superano i confini della propria regione di residenza, in quanto in questo caso vale sempre l’autocertificazione. Come evidenziato da Il Messaggero, l’autocertificazione serve, infatti, per spostarsi dopo il coprifuoco che scatta in tutta Italia a prescindere dal colore della regione di appartenenza. Si precisa però che se lo spostamento è legato a un’urgenza, non si deve indicare il nominativo delle persona da cui si va per ragioni di privacy. Lo stesso discorso vale per il tipo di visita medica da effettuare, quindi sarà sufficiente scrivere che ci si deve muovere per un controllo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA