Autocertificazione Lombardia, Lazio, Campania/ Modulo pdf per spostamenti coprifuoco

- Niccolò Magnani

Autocertificazione coprifuoco per Lombardia, Lazio, Campania: modulo pdf da scaricare, regole e come compilarla. Divieto spostamenti tra le 23 e le 5

Autocertificazione coprifuoco
Modulo autocertificazione coprifuoco Lombardia

Dopo l’uscita del modulo unitario del Viminale, anche la Regione Lombardia informa i propri cittadini nel primo giorno di coprifuoco con una specifica informativa in cui viene linkato il modulo pdf scaricabile con l’autocertificazione “rinnovata”: «Entra in vigore dalle 23 di questa sera alle 5 del mattino, la limitazione degli spostamenti su tutto il territorio regionale». Se per compilarlo può essere svolto sia prima di uscire di casa/lavoro/ristorante che al momento del controllo delle forze dell’ordine, il modulo qualora non dovesse motivare appieno lo sforamento del coprifuoco potrebbe far scattare multe e sanzioni per i trasgressori: la multa, salvo che il fatto non costituisca maggiore reato, va da 400 a 3mila euro «che aumenta di un terzo se il coprifuoco viene violato con un veicolo come recita l’articolo 4 del Decreto legge 25 marzo 2020, n. 19 a cui l’ordinanza fa riferimento».

IL MODULO PDF FORNITO DAL VIMINALE

Come anticipato già nell’ultima circolare Viminale distribuita ai prefetti, il Ministero dell’Interno ha fornito il nuovo modulo pdf da scaricare con l’autocertificazione che servirà da oggi per i cittadini di Lombardia, Lazio e Campania per gli spostamenti notturni. Con la consueta modalità già vista durante i mesi di lockdown nella scorsa primavera, il portale del Viminale (a questo indirizzo) mette a disposizione il modulo che potrà essere esibito durante i controlli di polizia a giustificazione degli spostamenti nelle regioni Campania, Lazio e Lombardia, in cui sono state adottate ordinanze che impongono limitazioni agli spostamenti di persone nei rispettivi ambiti territoriali. L’autodichiarazione è ovviamente anche in possesso degli operatori delle forze dell’ordine e dunque potrà essere compilata al momento del controllo se il cittadino ne fosse sprovvisto: nel modulo si vedono confermate le singole specifiche delle motivazioni permesse, ovvero lavoro, salute e “altri motivi”. Scarica qui il modulo di autodichiarazione ufficiale

AUTOCERTIFICAZIONE COPRIFUOCO

Dopo le ultime 48 ore convulse, sono finalmente disponibili i moduli pdf dell’autocertificazione che servirà – da oggi per la Lombardia e da domani per Campania e Lazio – per potersi spostare durante le ore del coprifuoco imposto dall’ultima ordinanza regionale firmata dalla giunta Fontana, De Luca e Zingaretti. Da oggi in tutta la Lombardia e da domani in Lazio e Campania i cittadini non potranno circolare tra le ore 23 e le ore 5 se non per motivi di lavoro, salute o “comprovate esigenze” salvo sempre la concessione di rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza. Per i campani una regola in più è stata fissata e ancora più restrittiva, visto che è vietato anche spostarsi tra province se non giustificati da «motivi di lavoro, sanitari, scolastici, socio-assistenziali, approvvigionamento di beni essenziali». Si ritorna però al “tempo” dell’autocertificazione, con le forze dell’ordine che dovranno vigilare – ed eventualmente multare i trasgressori – negli spostamenti notturni, in modo da contrastare la possibile risalita dei contagi di Covid-19 frutto di assembramenti movida e nelle case delle persone.

AUTOCERTIFICAZIONE COPRIFUOCO: ECCO I MODULI DA SCARICARE

Nel modulo che ogni cittadino dovrà avere con sé negli spostamenti “notturni” si dovrà indicare per quali ragioni si è ancora fuori residenza nonostante il divieto: tra le motivazioni, ripetiamo, valgono le esigenze lavorative, la necessità-urgenza e i motivi di salute oltre ovviamente al rientro presso il proprio domicilio. L’ordinanza di coprifuoco in Lombardia, Lazio e Campania prevede di dichiarare di essere a conoscenza delle misure di contenimento del coronavirus in atto, di non essere sottoposti alla quarantena e di non essere risultati positivi al Covid-19. Non solo, dovranno essere specificate le proprie generalità e indicare il luogo della destinazione se si tratta di motivi di lavoro; durata dell’uscita e il motivo oltre che destinazione per i motivi di “comprovate urgenze”. Ci sarà notevole tolleranza specie nei primi giorni dell’ordinanza, ma resta valido il consiglio di tenere scontrini, biglietti, tracce insomma dei luoghi dove si è stati quella sera per poter giustificare il ritorno presso il proprio domicilio dopo una cena, uno spettacolo o una semplice visita che porti uno “sforamento” all’orario di coprifuoco. A patto, tutto questo, che l’orario di emissione sia stampato sulla ricevuta e sia «compatibile con il percorso per il rientro all’abitazione di residenza». Qui trovate il modulo della Lombardia, qui del Lazio mentre per la Regione Campania ancora non è stato fornito un documento ufficiale ma può tranquillamente bastare uno dei “vecchi” moduli di autocertificazione della fase 1.

© RIPRODUZIONE RISERVATA