Baby K, “Mohicani” tormentone con i Boomdabash/ “Il viaggio è sempre importante”

- Alessandro Nidi

Baby K protagonista di un nuovo tormentone estivo con i Boomdabash, “Mohicani”: “Il viaggio è sempre importante, porta a una crescita e a superare le difficoltà”

baby k
Baby K nella copertina di Donna sulla Luna

“Mohicani”, il nuovo singolo di Baby K e dei Boomdabash, si candida ufficialmente a diventare uno dei brani più suonati dell’estate 2021 e oggi, domenica 20 giugno, sarà presentato anche al pubblico di “Domenica In” in occasione della nuova puntata del programma domenicale di Rai Uno condotto da Mara Venier, che torna al timone dopo un breve periodo di stop legato allo svolgimento degli Europei di calcio per rappresentative nazionali.

Della canzone in sé, noi de “Il Sussidiario” vi abbiamo già approfonditamente parlato nei giorni scorsi, mettendo in risalto le peculiarità e le caratteristiche chiave del singolo uscito su tutte le piattaforme di streaming e in radio venerdì 11 giugno. Si tratta di un tormentone a metà fra il reggae e il pop, con tipiche influenze provenienti dall’universo musicale giamaicano e arricchito dal dinamismo e dalla freschezza vocale del gruppo salentino, che mixa tutte insieme le sonorità più disparate tra loro: dal reggae al pop, dal soul all’hip-hop, sino al drum & bass. Insomma, una vera e propria esplosione di musica e colori che infiammerà la prossima stagione estiva.

MOHICANI, BABY K E BOOMDABASH: “GIOIA E GOOD VIBES ALLO STATO PURO”

Baby K, con i Boomdabash, ha dato vita al singolo “Mohicani” e, nel presentarlo in conferenza stampa insieme al suo album, “Donna sulla luna”, l’artista ha ricordato che “il viaggio è sempre importante, porta a una crescita e a superare le difficoltà”. Ha quindi rimarcato come per lei il lavoro sia sempre da svolgersi a testa bassa, il cammino non cessi mai e l’assunzione di responsabilità cresca di pari passo ai suoi successi.

“Ci dicono che la destinazione è la meta assoluta da raggiungere, ma la destinazione non è mai una”, ha scritto Baby K presentando il disco. “L’importante è camminare, correre e macinare finché un giorno ti ritrovi nello spazio, tra stelle sconosciute, dove non c’è chiasso. Allora ti ritrovi sola con il tuo coraggio e con il rimbombare dei tuoi battiti”. Insomma, “Donna sulla Luna” non è un’autocelebrazione, bensì una celebrazione dei traguardi che le donne possono raggiungere quando hanno “una visione e il coraggio di esporsi con le proprie idee, anche sbattendoci la testa”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA