BABY K/ Tornare a ballare con “Playa” per dimenticare “la mancata foto con bimba malata”

- Emanuele Ambrosio

Baby K a Battiti Live 2019, mentre impazza la polemica social per una mancata foto con una bimba malata: ” pensare attentamente prima di accusare”

Baby K
La cantante Baby K

Baby K è una delle protagoniste della nuova puntata di Battiti Live 2019, l’unico appuntamento televisivo musicale dell’estate italiana 2019 condotto da Elisabetta Gregoraci e Alan Palmieri. La rapper più famosa del nostro Paese porta sul palcoscenico il singolo “Playa”, che da settimane impazza in radio e nelle classifiche di vendita. Il brano, tra i tormentoni dell’estate 2019, conferma il successo di Baby K dopo le precedenti hit “Roma-Bangkok”, “Da zero a cento” e “Voglio ballare con te”. Successo a parte, la rapper in questi giorni è stata travolta da una vera e propria polemica social per via di un mancato selfie con una bimba malata. La rapper si è esibita durante l’evento Stornara rap 2019 a Foggia, ma qualcosa è andato storto visto che non ha incontrato questa piccola fan che aveva espresso tramite la famiglia il desiderio di incontrala.

Baby K attaccata sui social per la mancata foto con bimba malata

La mancata foto ha fatto scoppiare la polemica social con la zia della bambina che ha pubblicato un lungo messaggio contro Baby K. “Nonostante la chemioterapia che la ragazza sta subendo, chiedendo ai medici di sospenderla, e nonostante l’interessamento di sindaco, vicesindaco e forze dell’ordine, la cantante si è rifiutata di fare solo una foto con la bambina. Io come mamma e zia mi vergogno di questa persona” è il commento della zia della bimba malata. La donna ha poi proseguito dicendo: “ha detto che era arrabbiata, nonostante sia stata pagata bene. Ha fatto aspettare due ore la bambina, che era appena uscita dall’ospedale e non poteva stare in piedi”. Un post denuncia che nel giro di poco tempo ha fatto scoppiare “il caso Baby K” accusata su tutti i social. La cantante venuta a conoscenza della cosa ha prontamente risposto spiegando la sua versione dei fatti.

Baby K: “sono cascata dalla nuvole”

La cantante su Instagram ha risposto alle accuse dei fan e non solo con una serie di Instagram Stories raccontando la sua verità: “Mi è arrivata una segnalazione da parte di un utente su Instagram che mi ha fatto vedere che una ragazza che si chiama Loredana ha fatto un post su Facebook (tralasciando gli insulti) mi ha accusato di aver ignorato e di essermi rifiutata di fare una foto con una bambina che purtroppo sta male e che ci teneva a venire al mio concerto coi dottori. E’ venuta appositamente per vedermi, è uscita apposta dall’ospedale per vedermi al Festival del Rap di Stornara. Io sono cascata dalle nuvole perché non avevo la più pallida idea di cosa fosse accaduto. Mi sono mobilitata, grazie al mio manager, che ha cercato di mettersi in contatto con la famiglia per capire cosa fosse successo. Io, scesa dal palco, sono andata dritta in macchina perché il giorno dopo avevo un volo”. Anche l’entourage della cantante ha precisato: “si è trattato di un equivoco perché Baby K è sempre disponibile con i fan, in qualsiasi momento e senza problemi”

La cantante, indubbiamente conosciuta per la sua semplicità e disponibilità con i fan, è tornata sulla vicenda dicendo: “incredibile pensare che mi crediate una persona capace di rifiutare una foto con una bambina malata, uscita quella sera dall’ospedale per me. Sono stata in camerino a prepararmi come da prassi prima di ogni spettacolo, a sapere che fosse arrivata sarei stata orgogliosa di conoscere questa bambina che ha fatto tutto questo per me. Così come avviene ad ogni mio evento da sempre”. Profondamente scossa da quanto pubblicato sul web, Baby K invita tutti, fan e haters, a riflettere bene prima di accusare e scrivere cattiverie e falsità: “stiamo pur sempre parlando di una bambina che da un giorno all’altro si é trovata nel mezzo di una bufera mediatica. Ringrazio la famiglia di Angela per avermi permesso di parlare con la loro figlia concludendo così questa triste vicenda nei migliori dei modi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA