Bambino figlio di vegani ricoverato per denutrizione/ Nuoro, i medici: “È grave”

- Silvana Palazzo

Nuoro, bambino di 2 anni figlio di vegani ricoverato per denutrizione in ospedale. I medici: “È grave”, ma non in pericolo di vita. Le ultime notizie

tolgono stomaco per errore
Ospedale (Foto: Pixabay)

Un bambino di nemmeno due anni, figlio di una coppia vegana, è finito in ospedale in avanzato stato di denutrizione. Il piccolo è ricoverato all’ospedale San Francesco di Nuoro. Stando a quanto riportato dall’Unione Sarda, che ha anticipato la notizia, sarebbe in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita. La dirigenza sanitaria della Assl del capoluogo barbaricino ha confermato all’Ansa quanto accaduto al piccolo. Nei giorni scorsi è arrivato in ospedale debole, magrissimo e svogliato. Subito sono stati fatti esami ematologici per capire se avesse qualche malattia o fosse vittima di un batterio. Ma tutto ciò è stato escluso dalle analisi. La diagnosi è una e chiara: denutrizione. «Ci occupiamo delle problematiche alimentari che riguardano i bambini con grande attenzione», ha spiegato la direttrice dell’Assl nuorese Grazia Catina all’Ansa. Le strutture sanitarie assicurano di aver preso in cura il bambino con un approccio specialistico.

BAMBINO FIGLIO DI VEGANI RICOVERATO PER DENUTRIZIONE “È GRAVE”

Non si sa molto sullo stato di salute del bambino, se la denutrizione è dovuta ad una particolare dieta poco ricca di proteine, fondamentali però nell’età dello sviluppo, o se dietro alle sue condizioni ci sia pure un fattore genetico. Per ora il bambino è curato giorno e notte, al suo fianco comunque ci sono i genitori. Pare che dopo l’intervento dei medici della Pediatria le condizioni del bambino siano leggermente migliorate. Poi i professionisti, quando le condizioni del bambino lo permetteranno, intendono impostare un piano alimentare congruo allo sviluppo del piccolo, che ovviamente coinvolgerà i genitori. Intanto a Nuoro la notizia del bambino ricoverato ha fatto il giro della città e in alcune chat di genitori che conoscono la famiglia circola la notizia che la coppia, oltre ad essere vegana, sia anche contraria ai vaccini. Ma questa voce non è confermata dall’Azienda sanitaria nuorese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA