Barbara Cosentino, moglie Giampiero Ingrassia/ “Dopo la sua morte ho fatto il mammo”

- Emanuele Ambrosio

Barbara Cosentino è stata la moglie di Giampiero Ingrassia, morta nel 2013 per un infarto: “io stavo a Napoli per lavoro e lei a casa con mia figlia”

barbara cosentino giampiero ingrassia 640x300
Barbara Cosentino, moglie di Giampiero Ingrassia

Barbara Cosentino è stata la moglie di Giampiero Ingrassia, l’attore e conduttore ospite di “S’è fatta notte” di Maurizio Costanzo. La donna purtroppo è morta nel 2013 a causa di un infarto come ha raccontato lo stesso figlio di Ciccio Ingrassia ospite di “Vieni da me”: “Barbara è morta nel 2013 all’improvviso per un infarto. Io stavo a Napoli per Frankenstein Junior, lei stava con mia figlia in settimana bianca e purtroppo è successo quello che è successo”. Una vera e propria tragedia nella vita dell’attore e conduttore che è stato sposato con Barbata dal 1996 al 2013 prima che un terribile infarto la portasse via dalla sua vita. Dal loro amore è nata anche una splendida figlia di nome Rebecca che, nel momento della morte della madre, aveva appena 10 anni. Barbara si è sentita male mentre si trovava in vacanza con la figli Rebecca a a Roccaraso; il marito Giampiero non era con loro perchè impegnato nella versione italiana del musical ispirato alla celebre commedia Frankenstein Junior di Mel Brooks a Napoli. “Faceva l’odontoiatra – ha raccontato Giampiero a Vieni da Me – e un giorno è arrivata a casa e ha appoggiato sul tavolo un sacchetto pieno di denti. Oggi è un racconto divertente”, ma l’attore non nasconde che in quell’occasione ha pensato “chissà che mi porta a casa domani?’”.

Giampiero Ingrassia: “mia moglie Barbara Cosentino morta d’infarto”

L’incontro fra Barbara Cosentino e Giampiero Ingrassia è avvenuto grazie ad un’amica in comune, ma sin da subito hanno capito che tra loro poteva nascere qualcosa. “Siamo diversi, ma probabilmente quando ci siamo incrociati e conosciuti era lei quella giusta per creare una famiglia. Ci siamo messi insieme dopo un anno e poi siamo stati insieme dal 1996 al 2013” – ha detto l’attore che improvvisamente si è ritrovato senza di lei e a doversi occupare della figlia Rebecca. “Non sapevo cucinare, ho imparato. Mi sono occupato degli abiti, di tutto, io e lei da soli: ci ha fortificato tantissimo. A mia figlia dissi che la vita ‘sarà diversa ma mai brutta’ e spero di aver mantenuto quella promessa” – ha detto l’attore che ricordando quel tragico giorno ha raccontato: “ero a Napoli, sono corso per arrivare da Barbara e soprattutto da Rebecca, mia figlia. Non le ho detto subito che la mamma non c’era più, perché era notte e sai, quando è notte tutto fa più paura. Quando glielo ho detto, la mattina dopo, è stato un momento che non dimenticherò mai. Da allora ho fatto il mammo, ma la figura femminile non si può sostituire. Dissi a mia figlia che la vita non sarà peggiore, ma diversa”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA