Barbara D’Urso e Massimo Troisi/ “Anni passati insieme col padre dei miei figli”

- Matteo Fantozzi

Barbara D’Urso ricorda Massimo Troisi su Instagram, commovendo il pubblico e aprendo una porta sul suo passato legata al padre dei suoi figli e noto produttore cinematografico.

Il Sussidiario.net
Barbara d'Urso

Barbara D’Urso e Massimo Troisi? Chi l’avrebbe detto che i due avevano condiviso una lunga e importante amicizia. Nel giorno dell’anniversario della scomparsa dell’attore partenopeo la regina di Mediaset ha deciso di pubblicare un lungo post in cui ha spiegato il loro rapporto. Scrive: “Questa foto risale al 1984. Da sinistra vediamo nell’ordine Roberto Benigni, Mauro Berardi e Massimo Troisi. Mauro è il padre dei miei due figli e in quel periodo aveva prodotto “Non ci resta che piangere”, ma aveva già prodotto “Ricomincio da tre”, “Scusate il ritardo” e poco dopo avrebbe prodotto “Il Piccolo Diavolo” e tanti altri ancora. Quanti anni sono passati vicino a Massimo tanti, tanti, tanti, sempre, sempre insieme“, clicca qui per la foto e per i commenti dei follower. Non spesso Barbara aveva deciso di parlare del suo rapporto con l’attore, dimostrando con questo post come a lui la legasse una forte amicizia.

Barbara D’Urso e Massimo Troisi: il lato debole della regina di Mediaset

Barbara D’Urso si è sempre mostrata in televisione come una donna forte e in grado di tenere testa a chiunque. Nonostante questo ha più volte fatto capire come anche in lei c’è una parte molto sensibile e pronta ad emozionarsi anche di fronte ai ricordi. Con questo post dedicato a Massimo Troisi ha voluto aprire ancora una volta il cuore ai suoi fan con i quali dialoga continuamente grazie alla televisione, ma anche al mezzo social. La sua pagina Instagram infatti è molto attiva e tra storie e post riesce sempre ad ottenere moltissimi like e commenti. Andiamone a leggerne alcuni su questo commovente ricordo dell’attore campano: “Massimo Troisi era un genio nel suo genere. Con quell’espressività, quel sarcasmo sempre sottile, mai volgare o offensivo. Io credo che persone così, che lasciano un’impronta molto evidente, non moriranno davvero mai”.

La foto su Instagram



© RIPRODUZIONE RISERVATA