Barbara d’Urso/ “Morte di mia madre? Ho messo una corazza per proteggermi dal mondo”

- Valentina Gambino

Barbara d’Urso dopo l’ultima puntata stagionale di Live, parla del successo, la voglia di fare Sanremo e la dolorosa perdita della madre.

Barbara d'Urso intervistata da La Repubblica
Barbara d'Urso intervistata da La Repubblica

Barbara d’Urso intervistata tra le pagine di Repubblica, confida di non essere stanca delle critiche. “Ben vengano quelle costruttive, perché devo continuare a imparare” spiega. Naturalmente, non tutte le prese di posizione sono positive: “Poi ci sono quelle distruttive, finché ci sono vuol dire che sono divisiva. Personalità forte: piaci o non piaci. Però se le persone intelligenti dicono qualcosa di cattivo mi feriscono”. La ruspante Carmelita confida anche di non pentirsi di nulla anche perché, cerca sempre di rappresentare la vita quotidiana, fatta anche di gente bizzarra come i suoi opinionisti. Barbarella racconta anche di non essere cinica ma, quando parla di cronaca nera preferisce andare dritta al punto: “perché altrimenti non potrei lavorare sotto testata giornalistica. Affronto le cose con serietà”. E sulla storia di Mark Caltagirone spiega: “Da notizia di gossip è diventato un caso giudiziario: è partito tutto da Dagospia e l’ho cavalcato (…) vado avanti, è gravissimo. Da anni mi occupo delle truffe amorose su internet”.

Ecco la sua giornata tipo

Barbara d’Urso prosegue la sua intervista confidando di aver fatto l’abitudine a tutti coloro che apostrofano la sua come televisione trash, e aggiunge: “Poi vedo cosa fanno su Rai1 e penso: “se l’avessi fatto io sarebbe successo il finimondo”. Un sacco di gente vorrebbe stare al posto mio. Alla gente cattiva mando pensieri positivi, se passa il tempo a dire cattiverie è infelice. Chi invidia sta peggio di me. Non è la d’Urso è stato un successo (…) ho inventato il format con Ivan Roncalli, sono arrivata a fare il 20% di share”. Di seguito la conduttrice, racconta la sua giornata tipo. Sveglia alle 6.50 per prendere le gocce omeopatiche, spruzzarsi il ferro sotto la lingua e alternare rame e oro colloidale. Poi segue il protocollo alcalino. Esce di casa alle 7.30, un’ora e mezza di danza classica, poi dalle 9.40 arriva in azienda e inizia con le riunioni di Pomeriggio 5, Domenica Live, Non è la d’Urso e Grande Fratello: “L’incubo sono i miei vestiti da provare. Vivrei in tuta!”, confida.

Barbara d’Urso racconta la dolorosa perdita della madre e su Sanremo…

Barbara d’Urso, racconta anche di andare a fare la spesa, come tutti: “Coltivo le verdure che mangio, curo i fiori. Faccio una tragedia se muore una pianta!”. Di seguito, svela la sua “fede” politica. “Ho votato sempre Pci, Berlusconi lo sa ed è il più democratico di tutti”. Oggi però, la sinistra attuale sembra averla delusa anche se: “stimo Nicola Zingaretti”. Successivamente la nostra Carmelita, svela anche per quale motivo usa per tipo di luci: “Forse per insicurezza”. E su Sanremo dice: “Lo voglio fare! Tanto c’è tempo, sono piccola”. A Mediaset, le primedonne sono lei e Maria De Filippi, cos’ha la seconda che manca alla prima? “Un marito saggio come Maurizio Costanzo”. E proprio sulla mancanza di una figura al suo fianco racconta: “Mi manca una emozione sentimentale. Non faccio paura io, gli uomini si terrorizzano da soli. I giovani però, no. Mi vedo fidanzata con un fico, che abilita in un’altra città o in un’altra nazione, anche meglio”. Da bambina era ipercinetica, il capobranco, poi: “Quando tua madre muore, ti devi mettere una corazza e mangiare il mondo, se no il mondo divora te”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA