Barillari “Eriksen? Malore per vaccino”/ È bufala, ma lui insiste: “Bisogna indagare”

- Silvana Palazzo

Davide Barillari: “Malore Eriksen? Arresto cardiaco per vaccino”. È una bufala, ma il consigliere regionale del Lazio (ex M5s) insiste: “Bisogna indagare, non devo scusarmi”

davide barillari m5s
Davide Barillari (Facebook)

L’arresto cardiaco di Christian Eriksen colpa del vaccino? Una bufala, non la prima e purtroppo neppure l’ultima. Il problema è che a rilanciarla è un esponente politico. Trattasi di Davide Barillari, consigliere regionale del Lazio espulso dal MoVimento 5 Stelle. In un tweet di ieri ha scritto: “Christian Eriksen, giocatore dell’Inter (vaccinato) durante la partita Danimarca Finlandia, cade a terra per arresto cardiaco. Praticato massaggio cardiaco. Ora è ricoverato in ospedale. Cadono come mosche. #NessunaCorrelazione #SonosoloCoincidenze #Vaccini #R2020”. In quel tweet però riporta il falso. Dopo aver diffuso già in passato altre falsità a favore della narrativa No Vax, è tornato alla carica dopo il malore del centrocampista dell’Inter. La smentita è arrivata poi dall’amministratore delegato nerazzurro Giuseppe Marotta: “Eriksen non ha avuto il Covid e non è stato vaccinato”. La falsa notizia peraltro era diventata virale e aveva coinvolto pure Radio Sportiva, costretta a intervenire per smentire.

BARILLARI NON CHIEDE SCUSA “BISOGNA INVESTIGARE”

Ma Davide Barillari non fa marcia indietro riguardo il tweet in cui associava il vaccino anti Covid al malore di Christian Eriksen ad Euro 2020. “Se tornassi indietro rifarei il post, non mi devo scusare di nulla”, dichiara all’AdnKronos. Inoltre, evidenzia che il tema è un altro, per giunta più grande: “Non è il calciatore ma le reazioni avverse. Il punto è questo”. Per il consigliere regionale del Lazio non c’è motivo di vergognarsi: “Io non ho la verità assoluta. Ma dico che bisogna investigare. E ciò non vuol dire fare sciacallaggio. Non ci sono certezze”. Aggiunge pure che tutti i calciatori che partecipano agli Europei sono vaccinati, peccato che non sia così. “Questo di Eriksen è uno dei tanti casi in cui non c’è chiarezza né voglia di approfondire. Confermo che ci sono morti e reazioni avverse, paralisi, trombosi di persone a seguito del vaccino, i numeri sono alti. Vorrei che si indagasse per capire cosa succede”. Barillari, dunque, chiede trasparenza. Secondo l’ex M5s, aveva scritto il tweet “per avere informazioni che non mi stanno dando”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA