BATTITI LIVE 2020/ Pagelle 2a puntata: i migliori e i peggiori da Annalisa a Baby K

- Rossella Pastore

Battiti Live 2020: su Italia 1 la 2a puntata del concerto di Radionorba tenutosi domenica scorsa a Otranto. Le pagelle con i voti alle singole esibizioni.

Alan Palmieri ed Elisabetta Gregoraci conducono Battiti Live 2020
Alan Palmieri ed Elisabetta Gregoraci conducono Battiti Live 2020

Battiti Live 2020 – per esteso, Radionorba Vodafone Battiti Live 2020 – torna anche quest’anno seppur in una veste inedita. Location fissa (il Castello Aragonese di Otranto), 15 diverse ‘succursali’ in cui altrettanti cantanti si trovano dislocati in giro un po’ per tutta la Puglia. Le nuove modalità, comunque sia, convincono abbastanza, e più che risultare divisive e dispersive si rivelano anzi un’occasione per includere ancora di più. È come se quel palco partisse da Foggia per finire idealmente a Lecce, e fosse pertanto abbastanza lungo da accogliere artisti diversi tra loro per provenienza ma soprattutto per background musicale. Così, a Mesagne ci godiamo i ritmi salentini dei Boomdabash con Alessandra Amoroso, mentre a Foggia, in villa comunale, ascoltiamo il salernitano Rocco Hunt, il quale peraltro duetta in A un passo dalla luna con la spagnola Ana Mena. E non è il solo a chiamare in causa interpreti dall’estero: oltre a lui, Fred De Palma, già collaboratore di Ana che quest’anno vola ancora più alto (e più lontano) con Anitta direttamente dal Brasile. Voto a entrambi: 6. I ritmi spagnoleggianti hanno un po’ stancato; tuttavia, si apprezza il tentativo ardito di tentare un featuring ‘a distanza’ con tutti gli ostacoli e le difficoltà di questi tempi.

Battiti Live 2020: Bugo duetta con Ermal Meta

Chi invece non ha dovuto far troppi chilometri per trovare qualcuno con cui costruirsi un duetto credibile è Bugo, che – messa da parte la delusione Morgan – ci riprova oggi con Ermal Meta. E a quanto pare fa bene: la loro Mi manca è una canzone tutto sommato godibile; non propriamente la ‘hit dell’estate’ – a meno che non si vivano queste vacanze così strane con un senso di malinconia al ricordo di tempi migliori –, ma c’è da dire che non tutti possono essere Baby K. Voto: 7. A proposito di quest’ultima, diciamo che l’abbiamo trovata forse sottotono. A prescindere dai testi poco significativi e dal fatto che si tratti evidentemente di brani commerciali, questa sera è poco briosa. Deludente, per una dal look bubblegum e frizzante come lei. Voto: 4.

Tutti i rapper sul palco del Battiti Live 2020

Apprezzabile invece l’esibizione di Annalisa, probabilmente una delle artiste più ‘sobrie’ della musica italiana moderna. Pur non rinunciando a sonorità pop e ammiccanti (nel senso buono e pulito del termine), Nali è capace di mietere un successo dopo l’altro, e questo sempre nel rispetto della sua essenza di brava ragazza con in tasca una laurea in fisica. Frequenti, nei suoi testi, i riferimenti poetici alla luna e a Marte, che lasciano intendere come questa artista ami volare alto. Voto: 8. Uno che Annalisa la conosce bene è il rapper Mr. Rain, che con lei canta il singolo Un domani. Lui e Fedez sono gli artisti accolti con più calore dal pubblico del Battiti Live 2020, anche se in fondo non hanno da dire niente di nuovo, musicalmente parlando. Il rap è un genere per certi versi surclassato dalla trap; ciononostante, c’è ancora qualcuno che riesce a renderlo accattivante, e questo è il caso più che di altri di Shade. Lui ha talento da vendere, vocalmente parlando; peccato che certi testi non convincano del tutto. Voto: 5.

© RIPRODUZIONE RISERVATA