Beatrice Herbold “Io amante di Helmut Kohl”/ Dopo 30 anni la confessione in un libro

- Davide Giancristofaro Alberti

Beatrice Herbold “Io l’amante di Helmut Kohl”. L’ex numero uno della Germania avrebbe avuto una storia clandestina negli anni ‘90

helmut_kohl_1_lapresse_1980
Helmut Kohl (1930-2017) nei primi anni Ottanta (LaPresse)

Sono decisamente a sorpresa le rivelazioni su Helmut Kohl da parte di Beatrice Herbold, quella che si autodefinisce l’amante dell’ex Cancellerie della repubblica tedesca. Nel libro intitolato Geliebte Freundin (che significa amante amica), scritto assieme ad una giornalista di Bunte e in uscita nei prossimi giorni, la 60enne Beatrice ricorda il primo incontro con l’uomo più potente della Germania negli anni ’90, e la nascita del loro amore clandestino. Il primo vis a vis fra i due avvenne quando la donna aveva solo 28 anni, in una sauna: Kohl era nudo e invitò la ragazza, che all’epoca faceva già l’agente immobiliare, a rimanere: «Mi chiese di sedermi di fronte a lui – racconta la Herbold – ma io con la faccia tutta rossa per il calore, cercavo di puntare gli occhi in un’altra direzione per non dover guardare il cancelliere federale tutto ignudo. Lui però sembrava godere della situazione». Da quel primo incontro iniziò una vera e propria storia d’amore, fatta inizialmente di lettere e telefonate.

BEATRICE HERBOLD “IO L’AMANTE DI HELMUT KOHL”

Dopo quattro anni, era il 1994, arrivò anche il primo bacio in ascensore: «Io gli presi la mano, ma lui all’improvviso mi attrasse a sé e mi baciò con passione. Io ero molto turbata». Come svela l’edizione online de Il Corriere della Sera, il libro è pieno di dettagli sulle fughe d’amore segrete di Helmut e di Beatrice, e pone la figura dell’ex uomo più potente della Germania sotto una nuova luce. «C’era una forte affinità d’animo e il nostro è stato un amore profondo», racconta ancora Beatrice. Peccato però che la parabola politica di Kohl, oscurò anche il loro rapporto d’amore, che poi svanì quasi senza un perché. Nel 1998 venne sconfitto nella corsa alla cancelleria da parte di Gerhard Schroeder, e Kohl cambiò per sempre: «divenne risentito, brusco, scontroso, perfino collerico, anche nei miei confronti». L’amore svanì poco dopo, ma Beatrice ammette: «i nostri cuori sapevano che il nostro amore non sarebbe mai finito». Per la cronaca Kohl, scomparso due anni fa, fu sposato con Hallelore fino al 2001, quando poi si tolse la vita. Nel 2009 si risposò con Maike Richter, 34 anni più giovane di lei, dopo una relazione iniziata nel 2004.



© RIPRODUZIONE RISERVATA