Benedetta Rinaldi incinta “perdona” la Rai/ “Mi ha fatto da mamma, spero di…”

- Valentina Gambino

Benedetta Rinaldi incinta per la seconda volta “perdona” la Rai e spera di potere rientrare nell’azienda.

Benedetta Rinaldi uno mattina
Bendetta Rinaldi, Uno Mattina
Pubblicità

Benedetta Rinaldi presto sarà mamma per la seconda volta. “Recentemente mi hanno contattato per almeno tre impegni professionali: quando hanno scoperto della mia gravidanza, si sono scusati e hanno fatto marcia indietro. Ognuno è libero di ingaggiare chi vuole, ma queste situazioni mi lasciano interdetta. Non vedo quali complicazioni ci siano: la gravidanza non è una malattia, nemmeno contagiosa. Un tempo le donne andavano a zappare i campi, col pancione. Allora non c’erano i preconcetti di oggi. Qualcuno mi ha detto che i riflettori televisivi fanno male al bambino, e non ho ancora capito il senso di quell’affermazione. Ma, fidatevi: col pancione si può anche condurre un programma o una serata per tre ore”, racconta intervistata dal buon Giulio Pasqui tra le pagine di Spy. La ex presentatrice di UnoMattina è al quinto mese e aspetta una femminuccia. “Ma il nome ancora non l’abbiamo scelto”, precisa. Poi racconta di essere molto felice: “Non è stata una gravidanza improvvisa o non cercata, anzi, troppo a lungo rimandata a causa degli impegni professionali”.

Pubblicità

Benedetta Rinaldi incinta “perdona” la Rai

Benedetta Rinaldi confida di avere avuto da tempo, il desiderio di allargare la famiglia: “con mio marito Emanuele eravamo d’accordo sul provarci a prescindere da un’eventuale riconferma a UnoMattina. Credo che certe cose vadano fatte entro un’età non troppo avanzata. Ognuno fa un po’ come vuole, com’è giusto che sia, ma io ho già 38 anni e credo che sia già un’età fisiologicamente importante”. La gravidanza arriva in un momento lavorativo un po’ particolare, ma la giornalista non si scompone: “Arriva in un momento giusto. Questo è un discorso indipendente dal lavoro: sarebbe stato uno sforzo aggiuntivo, ma ce l’avrei fatta anche con un’edizione di UnoMattina a carico, come è successo per la prima gravidanza, quando sono andata in onda fino all’ottavo mese. È successo che, purtroppo, quell’opportunità lavorativa è sfumata e adesso ho più tranquillità per portare avanti la mia gravidanza”. E sull’esclusione dai palinsesti della Rai, confida: “Non ci sono stata bene. ma non ho il dente avvelenato nei confronti della Rai. A me la Rai ha fatto da mamma: ho lavorato per 15 anni ininterrottamente, con un matrimonio e un figlio in mezzo. Non è mai stata una matrigna nei miei confronti. C’è stato un momento di burrasca, questo sì, ma può capitare. Adesso mi auguro di poter rientrare in famiglia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità