BENEVENTO PROMOSSO IN SERIE A/ Sanniti matematicamente primi a 7 turni dalla fine

- Mauro Mantegazza

Benevento promosso in Serie A? I risultati necessari: basta un pareggio, ma con alcune combinazioni Inzaghi farebbe festa persino perdendo…

Benevento Inzaghi Serie B
Filippo Inzaghi, allenatore del Benevento (Foto LaPresse)

Il Benevento di Pippo Inzaghi è riuscito a chiudere nel migliore dei modi la sua stagione da sogno. Il gol di Sau ha piegato la Juve Stabia e soprattutto chiusi tutti gli obiettivi stagionali della formazione sannita. Non solo la promozione in Serie A, comunque ormai una formalità in ogni caso visto l’enorme vantaggio accumulato sulla terza in classifica, ma anche il trionfo nel campionato di Serie B, col primo posto matematico in virtù del pareggio del Crotone ad Ascoli. Benevento dunque promosso e vincitore del campionato cadetto con ben sette giornate d’anticipo: un trionfo con l’altra promozione nella storia della formazione sannita che era maturata invece nel 2017 grazie alla vittoria nella finale play off contro il Carpi. (agg. di Fabio Belli)

BENEVENTO PROMOSSO IN SERIE A? I RISULTATI NECESSARI

Benevento promosso in Serie A già questa sera? Nella città campana sono tutti autorizzati a fare gli scongiuri, ma francamente ci sembra difficile un ulteriore rinvio della festa promozione per il Benevento di Filippo Inzaghi. Illustriamo subito tutte le combinazioni di risultati necessarie affinché il Benevento sia promosso in Serie A già oggi. Cominciamo col dire che in caso di vittoria o pareggio non si deve neanche parlare di combinazioni: infatti, anche con un solo punto il Benevento otterrà la matematica certezza della promozione, perché anche a quota 74 punti in classifica – con il pareggio – il Benevento anche perdendo tutte le successive partite rimanenti nel campionato di Serie B 2019-2020 potrebbe essere superato solo dal Crotone (ma naturalmente le promozioni dirette sono due), mentre lo Spezia potrebbe al massimo agganciarlo, ma è in svantaggio negli scontri diretti. In caso di sconfitta, ecco che invece servirà quaqlche calcolo: il Benevento potrebbe comunque fare festa pur perdendo il derby campano contro la Juve Stabia, servirà però che almeno una fra Crotone e Spezia non vinca la propria partita. Il match point casalingo (seppure a porte chiuse) appare davvero una meravigliosa occasione per far calare il sipario sul verdetto più scontato della attuale Serie B.

BENEVENTO PROMOSSO IN SERIE A? UNA STAGIONE DA SOGNO

Elencati tutti i risultati grazie ai quali avremo il Benevento promosso in Serie A già questa sera, dobbiamo dire che la missione non appare così complicata anche perché di fronte ci sarà una Juve Stabia in evidente difficoltà, che arriva da una sconfitta casalinga contro il fanalino di coda Livorno. Immaginare le Vespe vittoriose al Vigorito contro un Benevento che ha perso una sola partita in tutto il campionato (e nessuna in casa) appare assai complicato, a meno che ai giallorossi non venga il proverbiale ‘braccino’, che però in una situazione di tale dominio non ha nemmeno ragione di essere. Il pareggio di venerdì contro l’Empoli, unito alla vittoria dello Spezia sul campo del Chievo, ha impedito al Benevento di ottenere il record delle giornate d’anticipo per la promozione in Serie A che resta all’Ascoli 1977-78, ma questo è davvero solo un dettaglio nel contesto di una stagione che resterà per sempre nella storia del Benevento. Di fatto, giustamente si pensa già a programmare l’avventura nel prossimo massimo campionato, che dovrà essere migliore dell’unica apparizione di un paio di anni fa: in attacco ad esempio si fanno i nomi di Lapadula, ma anche Gervinho e persino Sturridge, pur con qualche dubbio sulle sue condizioni fisiche. Intanto però c’è da festeggiare la promozione: arriverà già oggi?

© RIPRODUZIONE RISERVATA