Benvenuti al sud/ Streaming del film su Canale 5 “commedia sociale e favolistica”

- Matteo Fantozzi

Benvenuti al Sud in onda oggi, 21 luglio, dalle 21.30 su Canale 5. Nel cast Claudio Bisio e Alessandro Siani. Tutto quello che c’è da sapere sul film.

benvenuti sud 2019 film 640x300
Benvenuti al Sud

Benvenuti al sud è “un fedele remake arricchito da un certo virtuosismo tecnico e da uno spettro di colori decisamente più caldo ed ampio”. Edoardo Becattini premia il film con due stellette e mezzo su MyMovies, specificando: “L’adattamento scritto da Massimo Gaudioso ricalca e parafrasa laddove serve, lisciando e addolcendo l’eccessivo schematismo della sceneggiatura originale soprattutto nei rapporti fra i vari personaggi. Lo sceneggiatore di Gomorra si limita a convertire i vari elementi che caratterizzano il Nord-Pas de Calais nel loro diretto corrispettivo cilentano”. Per ilMorandini le stellette sono tre: “Questa è una commedia sociale e insieme favolistica, recitata bene da tutti, specialmente da un Claudio Bisio in una gran forma comica, professionalmente milanese, e della sua concittadina Angela Finocchiaro, di origine sicula, commediante aperta al drammatico”. Benvenuti al sud va in onda su Canale 5, clicca qui per il video del trailer. Clicca qui per la diretta streaming su MediasetPlay.

Benvenuti al sud su Canale 5

Benvenuti al sud alla sua uscita ha riscosso un ottimo successo di pubblico, posizionandosi nella top ten italiana dei film con il maggior incasso della storia. La pellicola ha confermato di fatto il successo riscosso tra gli addetti ai lavori, stante che ha ottenuto grandi riconoscimenti, non ultimi un David di Donatello e un Nastro D’Argento. La produzione ha dichiarato di aver scelto Castellabate per la necessità di avere dei paesaggi sia marini che collinari, la scelta è stata ottima anche in virtù del fatto che i luoghi di ripresa sono diventati dei veri e propri luoghi cult tra gli appassionati del genere. Nel cast tra gli altri troviamo anche la bellissima Valentina Lodovini nata a Umbertide il 14 maggio del 1978. Il suo esordio è arrivato in Ovunque sei di Michele Placido nel 2004 e da allora ha lavorato con grandissimi registi come Paolo Sorrentino, Francesca Comencini, Daniele Vicari, Massimo Venier, Marco Risi e ancora molti altri.

Benvenuti al sud, una commedia diretta da Luca Miniero

Benvenuti al Sud va in onda oggi, 21 luglio, in prima serata a partire dalle ore 21.30 su Canale 5. Si tratta di una pellicola ascrivibile al genere delle commedie prodotta in Italia nel 2010. Il film diretto da Luca Miniero si basa su un bel soggetto scritto magistralmente da tre professionisti (Dany Boon, Alexandre Charlot, Franck Magnier), ottima anche la sceneggiatura di Massimo Gaudioso. La pellicola è stata prodotta da due case di produzione (Medusa Film, Cattleya) entrambe hanno goduto dei privilegi fiscali riconosciuti dalla Regione Campania. Buono il cast di attori scelti dal regista, tra di essi si segnalano Claudio Bisio e Alessandro Siani, notevole anche l’interpretazione di Angela Finocchiaro a cui il regista ha affidato la parte di Silvia. La pellicola non è una prima televisiva.

Benvenuti al sud, la trama

Leggiamo la trama di Benvenuti al sud. Attilio è un direttore delle poste che viene sorpreso a inscenare una truffa ai danni dell’ente in cui lavora. Egli ha infatti promesso alla moglie di fare di tutto per essere trasferito vicino a casa, in provincia di Milano, ma si vede respingere la domanda di trasferimento in quanto superato in graduatoria da un collega disabile. L’idea di Attilio è quella di fingersi a sua volta disabile, allo scopo di riuscire ad ottenere punti, ma la sua truffa viene scoperta. Dinanzi all’ispettore al direttore delle poste non resta che una scelta: o essere licenziato in tronco o accettare il trasferimento in un piccolo paesino del sud Italia, e precisamente Castellabate (in Campania).

Prima di partire Attilio cerca di prepararsi e domanda ad alcuni amici che già al sud Italia avevano lavorato informazioni sullo stile di vita dei luoghi del sud. Le info ricevute non fanno altro che peggiorare la situazione visto che tutti lo mettono in guardia sugli stereotipi del meridione, indicando tra le varie problematiche la criminalità imperante. Arrivato nel suo nuovo posto di lavoro l’uomo trova una situazione radicalmente all’opposto. Egli infatti viene accolto con cordialità estrema dai suoi nuovi collaboratori, la criminalità risulta del tutto assente, il tempo meteorologico perfetto, i luoghi bellissimi il tutto condito con la generosità degli abitanti.

Attilio si trova in difficoltà con la moglie, Silvia, una donna che non soffre il sud e tutti i suoi abitanti, per questo egli inizia a mentire cercando di confermare tutte le visioni che la donna ha del sud Italia. Quando Silvia decide di andare a trovare il marito egli si trova in difficoltà, da una parte deve continuare a mentire dall’altro è in imbarazzo perché tradisce di fatto i suoi nuovi amici. Alla fine della storia Attilio riceve l’agognato trasferimento, un trasferimento che lo renderà triste perché alla fine quando si arriva al sud si piange sia all’arrivo che alla partenza.

Video, il trailer del film “Benvenuti al sud”



© RIPRODUZIONE RISERVATA