Berlusconi gaffe: “Riforma giustizialista”/ Video, Gelmini e Bernini: “Garantista!”

- Silvana Palazzo

Berlusconi, video gaffe al Quirinale: “Serve una riforma giustizialista”. Gelmini e Bernini lo correggono in coro: “Garantista!”. E sui social scoppia l’ironia per l’errore…

berlusconi consultazioni
Berlusconi, gaffe al Quirinale

Gaffe di Silvio Berlusconi al Quirinale. Il leader di Forza Italia ha commesso un errore leggendo la sua dichiarazione alla stampa dopo l’incontro con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L’ex Cavaliere stava passando in rassegna gli interventi di cui l’Italia ha bisogno secondo lui. Parlando della riforma della giustizia, tema da lui molto sentito, si è lasciato sfuggire una frase che è stata subito corretta dalle capigruppo di Camera e Senato Maria Stella Gelmini e Anna Maria Bernini. «L’Italia ha urgentemente bisogno di una svolta liberale e liberista basata sul taglio delle tasse, sulla diminuzione della spesa pubblica, sul taglio del cuneo fiscale, sulla riduzione del perimetro dello Stato, sulle privazioni (forse intendeva privatizzazioni, ndr), sulla tutela della famiglia, su una riforma della giustizia…». E qui arriva la gaffe, perché Berlusconi spiega che deve essere «giustizialista». E allora intervengono Gelmini e Bernini in coro: «No, garantista!».

BERLUSCONI GAFFE: “SERVE RIFORMA GIUSTIZIALISTA”

Gaffe, errore o semplice lapsus? In effetti Silvio Berlusconi è apparso un po’ compassato alle consultazioni. La “svista”, se così vogliamo chiamarla, ha strappato un po’ di sorrisi, così come lo ha fatto l’arrivo della delegazione di Forza Italia al Quirinale per l’incontro con il Capo dello Stato Sergio Mattarella. All’ingresso infatti Silvio Berlusconi si è soffermato ad ammirare la bellezza dei corridoi. Sui social non è mancata ironia nel commentare la gaffe: «Berlusconi chiede svolta giustizialista e si consegna da solo alle forze dell’ordine», scrive un utente. «Forse un posto da Madame Tussauds potreste trovarlo», un altro commento. E poi: «#Berlusconi ha confuso “riforma garantista” con “riforma giustizialista”. Se confonde anche Belen con Capezzone, è definitivamente andato». Infine: «È un Silvio #Berlusconi al solito lucidissimo quello che, dopo aver incontrato il presidente Mattarella, parlando ai giornalisti, ha detto privazioni invece di privatizzazioni, giustizialista invece di garantista».



© RIPRODUZIONE RISERVATA