Berlusconi: “Ue sia autonoma da Usa”/ “Nostra idea di futuro è su valori cristiani”

- Carmine Massimo Balsamo

Silvio Berlusconi nel suo intervento all’Ufficio di Presidenza del Ppe: “Usa non più in grado di mantenere da soli l’ordine mondiale”

silvio berlusconi
Silvio Berlusconi, Forza Italia (LaPresse, 2021)

Silvio Berlusconi torna a parlare. Il leader di Forza Italia è intervenuto in collegamento video all’Ufficio di Presidenza del Ppe a Roma e ha parlato del futuro dell’Europa, ma non solo. «Ferma restando l’alleanza con gli Usa, l’Europa deve dotarsi di una propria politica estera e di un proprio esercito, basando questa maggiore integrazione sui propri valori fondanti, che sono quelli del Ppe», ha esordito il Cavaliere.

«L’Europa oggi è una necessità», l’indirizzo di Silvio Berlusconi, che ha ribadito che per affrontare le grandi sfide planetarie sarà possibile «solo se saremo uniti», così da avere la possibilità «di esercitare un ruolo a difesa dei nostri interessi, dei nostri valori e della nostra stessa identità».

BERLUSCONI: “UE SIA AUTONOMA DA USA”

Nel corso del suo intervento, Silvio Berlusconi ha parlato anche della delicata situazione in Afghanistan, quanto successo negli ultimi mesi ha confermato in modo drammatico due aspetti sempre più evidenti del Ventunesimo secolo: «Il primo è che gli Usa rimangono amici e alleati essenziali, ma non sono più in grado di essere da soli i garanti dell’ordine liberale del mondo. Il secondo aspetto, invece, è che l’Ue fino a quando non avrà un’unica politica estera, supportata da uno strumento militare forte, unito e credibile non sarà in grado di svolgere nessun ruolo autonomo». Silvio Berlusconi ha poi posto l’accento sui valori cristiani del Ppe e sul futuro dell’Europa: «I grandi statisti del dopoguerra avevano la nostra stessa cultura, la nostra stessa formazione cristiana e liberale. Sono rappresentati oggi dagli eredi dell’Europa cristiana, l’Europa delle grandi cattedrali e dei grandi luoghi di spiritualità, visto che il cristianesimo è stato il primo fattore di unità del nostro continente. Ho voluto ricordare tutto questo non certo per rivolgere lo sguardo al passato, ma perché è su questi principi che si fonda la nostra grande idea di futuro per l’Europa».



© RIPRODUZIONE RISERVATA