Biagio Izzo/ “Mi sono goduto poco la famiglia, ma amo alla follia il mio lavoro”

- Morgan K. Barraco

Biagio Izzo a “C’è Tempo per…” ha raccontato la sua attitudine alla sincerità e rivelato come non sopporti non essere creduto quando parla

Biagio Izzo
Biagio Izzo a "La sai l'ultima?"

Biagio Izzo è intervenuto negli scorsi minuti in collegamento video con lo studio di “C’è Tempo per…”. L’attore ha dichiarato: “Non sopporto quando si dice la verità senza essere creduti. Non sopporto si pensi che stia mentendo. Sono sempre onesto con me stesso e sono sempre io il primo ad ammettere ogni eventuale errore commesso”. Con i suoi figli ha un rapporto spensierato, ma in un’intervista recente ha dichiarato di non essere stato il padre e il nonno che avrebbe voluto: “Chi fa questo mestiere è sempre in giro, in movimento. Non vivi la quotidianità della famiglia, dei figli, che ritrovi cresciuti quasi senza accorgertene. Tornassi indietro, però, non credo farei scelte diverse: ho fatto sacrifici per fare tutto questo, non riuscirei a vedere nient’altro al di fuori di questo mestiere. Mi ritengo fortunato, la gente mi vuole bene e questa è la mia vita”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

BIAGIO IZZO, TRA IMPROVVISAZIONE E SUPERSTIZIONE

Biagio Izzo continua a dividere i suoi impegni lavorativi fra teatro e tv. Fino a qualche settimana fa è stato uno dei volti più gettonati di  Made in Sud, anche se il programma è dovuto andare in onda in assenza di pubblico, per vie delle misure di sicurezza legate all’emergenza  sanitaria. Intanto è tornato a teatro con Un angelo per custode, lo spettacolo che ha debuttato ad inizio mese a Napoli, all’Arena Flegrea. “Sono un uomo talmente pessimo che per punizione il mio angelo custode mi farà continuare a vivere”, ironizza in un’intervista a Sorrisi. “Ormai da vent’anni sono Biagio per tutti”, prosegue, “ma da bambino mia nonna mi chiamava Bibì e pure i miei amici mi chiamavano Bibì into-bosco perchè abitavo a Portici in via Bosco Catena, c’era anche un bosco lì vicino“. Poi confessa di essere superstizioso e di avere adottato due riti in particolare: a teatro guarda sempre le travi di legno del soffitto e si fa il segno della croce. In mancanza della graticcia, cerca qualcosa di simile. “E poi ho il mio personale rito calcistico”, aggiunge, “il giorno che gioca il Napoli, la mattina quando mi sveglio, devo scendere a terra con il piede sinistro. Siccome dormo sul lato destro del letto, mi devo girare a pancia in giù, poggiare le mani per sollevarmi e quindi scendere con il piede giusto”.

BIAGIO IZZO, LA PASSIONE PER L’IMPREVEDIBILITA’

Uno dei segreti del successo di Biagio Izzo è l’improvvisazione. Nella sua carriera ha avuto modo di affinare la tecnica e lo ha dimostrato anche a La sai l’ultima?, lo show che lo ha visto fra i caposquadra. In generale non ritiene di aver mai avuto paura di andare in scena, anche se durante le riprese del film Io & Marilyn diretto da Leonardo Pieraccioni, confessa di aver lavorato con una tigre vera e di aver avuto qualche timore. “Io interpretavo un domatore di circo”, ha detto a Sorrisi di recente, “avevo una frusta in mano e gridavo. Indossavo un accappatoio con una cintura che penzolava e, a un tratto, la tigre che era a un passo da me ha alzato la zampa per prendere la cintura e mi ha sfiorato il piede. Mi ha mancato per tre centimetri!”. Oggi, martedì 25 agosto 2020, Biagio Izzo sarà fra gli ospiti presenti a C’è tempo per, in onda su Rai 1. Sui social invece non compare ormai da diverso tempo. Il suo ultimo videomessaggio su Instagram risale infatti allo scorso giugno, mentre su Facebook ha condiviso alcuni giorni fa un video girato durante lo spettacolo che lo ha visto a Gaeta per l’ultima tappa del suo Un angelo per custode.



© RIPRODUZIONE RISERVATA