BIAGIO IZZO/ “Napoli è la terra del fermento culturale” (La Sai L’Ultima)

- Emanuele Ambrosio

Biagio Izzo è uno dei capi squadra de La Sai Ultima 2019 in onda su Canale 5. L’attore innamorato pazzo di Napoli: “è la terra del fermento culturale”

Biagio Izzo a La Sai l'ultima 2019

Biagio Izzo torna in tv nella nuova edizione de La Sai L’Ultima 2019 in partenza da venerdì 21 giugno in prima serata su Canale 5. L’attore e comico napoletano ricoprirà il ruolo di capo squadra sfidandosi contro le altre due squadre capitanate da Maurizio Battista e Scintilla. Un gradito ritorno per l’attore napoletano che durante un’intervista ha parlato del suo bellissimo rapporto con la città di Napoli e anche di calcio. “Tifosi contro la società? La contrapposizione nasce innanzitutto perché il Napoli per i supporters azzurri è pura passione e per De Laurentiis è innanzitutto un lavoro, essendo un imprenditore. Il tifoso vuole vincere, vorrebbe la sua squadra sempre più forte, con i migliori calciatori” ha dichiarato a Il Mattino. Non solo, l’attore grandissimo tifoso del Napoli ha poi aggiunto: “Biagio Izzo ha poi aggiunto: “Quando vai così vicino alla vittoria e alla fine non si riesce a conquistarla nasce la delusione. Però serve anche l’obiettività di capire che la Juventus è una superpotenza. E’ quotata in borsa, fattura il doppio, ha Ronaldo. Nel calcio e nella società di oggi il potere economico è tutto. Del resto anche i tifosi sanno bene che De Laurentiis non può permettersi certi acquisti”.

Biagio Izzo e il teatro

Il successo di Biagio Izzo ha toccato sia il piccolo che il grande schermo. Non solo, l’attore si è fatto apprezzare anche come attore teatrale portando in scena commedie di grandissimo successo. Dovendo scegliere tra la tv e il teatro però il comico non ha alcun dubbio: sceglierebbe il teatro per un motivo “solo perché si ha la possibilità di un rapporto diretto con il pubblico. Lavorare in teatro consente di vivere emozioni fortissimo, dalla preparazione all ‘adrenalina che solo l’immediatezza della rappresentazione può dare. E poi in teatro non si può ‘barare ‘: se sbagli sbagli, senza possibilità di ripetere la scena”. Non solo l’attore ha anche raccontato come sia difficile misurare la parte drammatica presente in ogni comico: “nel cuore di ogni comico c’è una vena drammatica, solo che non ne abbiamo la misura, allora diventiamo patetici quando entriamo nel drammatico ed esageriamo. Questa cosa poi si corregge negli anni con l’esperienza. Perché una parte di noi, quella drammatica, è incontrollabile ad inizio carriera”.

Biagio Izzo e Napoli: “siamo un popolo in contìnua evoluzione”

L’attore non hai mai nascosto le sue origini napoletane. Anzi Biagio Izzo è orgoglioso di essere nato a Napoli. “Sono figlio di questa terra, da qui non andrò mai via” ha dichiarato durante un’intervista rilasciata a Cronache di Napoli. Un rapporto viscerale con la terra del Vesuvio da cui non ha alcuna intenzione di andare via. “Mi piace Napoli e mi piacciono i napoletani. Viviamo nella città più bella del mondo al di là di tutte le criticità che possano esserci. Questa è la terra del fermento culturale” ha dichiarato il comico, che ha parlato poi della presenza in questa città di un’energia continua “con forme e manifestazioni diverse in base all’epoca di riferimento”. Izzo parlando dei napoletani ha poi sottolineato: “sarà l’influsso del vulcano, ma siamo un popolo in contìnua evoluzione, sempre bisognosi di dire e fare qualcosa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA