BIDEN SCEGLIE KAMALA HARRIS COME VICEPRESIDENTE/ Usa, prima donna nera candidata

- Fabio Belli

Biden sceglie Kamala Harris come vicepresidente. Usa, prima donna nera candidata alla carica, i Democratici completano il ticket per le elezioni di novembre.

Kamala Harris 640x300

Joe Biden, candidato alla presidenza Usa per il Partito Democratico alle prossime elezioni di novembre, ha scelto la sua vicepresidente: si tratta di Kamala Harris, 55 anni, che passa dunque automaticamente alla storia come la prima donna nera a essere nominata in un ticket per la Casa Bianca. Esponente dell’ala moderata dei Democratici Usa, la senatrice della California è stata considerata la scelta più adatta per la campagna di Biden per la vicepresidenza, collimando con la figura rassicurante e pragmatica rappresentata dal candidato presidente. Il ticket Biden-Harris sarà dunque opposto al presidente in carica, ricandidatosi per il Partito Repubblicano, Donald Trump e il vicepresidente Mike Pence. L’annuncio ufficiale della scelta di Kamala Harris per la vicepresidenza è stato fatto da Biden direttamente dal suo profilo Twitter, come è ormai prassi per i politici Usa utilizzare i social network per importanti comunicazioni: “Ho il grande onore di annunciare che ho scelto come candidato alla posizione di vice Kamala Harris, una combattente coraggiosa per e uno dei migliori servitori dello Stato“.

BIDEN-HARRIS, TICKET UFFICIALIZZATO ALLA CONVENTION DEM

Biden e Harris accetteranno dunque formalmente le loro nomination la prossima settimana, durante la convention del Partito Democratico che darà ufficialmente il via alla corsa alla Casa Bianca. Elezioni che con l’emergenza Covid-19 che sta letteralmente martoriando gli Stati Uniti saranno sicuramente particolari e Trump era arrivato a chiederne addirittura il rinvio, a causa delle precarie condizioni dell’organizzazione che dovrà garantire la sicurezza sanitaria per i votanti. Ma il presidente uscente è dato nettamente per sfavorito da tutti i sondaggi e Joe Biden sta cercando di giocarsi le sue carte con grande attenzione, per non sprecare un vantaggio simile a quello che a Hillary Clinton non bastò nel 2016 per battere Trump. La scelta del vicepresidente è stato condotta nella massima segretezza da parte di Biden e dal suo entourage, che non ha voluto ingerenze dalle altre anime dei Dem americani: aver puntato su Kamala Harris indica come la campagna di Biden sarà puntata tutta sui risultati e la concretezza, badando al sodo per risollevare l’America dopo lo tsunami coronavirus che ha trovato impreparato Trump e la sua amministrazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA