Biglia alla Fiorentina?/ Boatto: “Con Montella potrebbe ritrovarsi” (esclusiva)

- int. Giuseppe Boatto

Biglia alla Fiorentina? L’operatore di calciomercato Giuseppe Boatto ha analizzato in esclusiva la possibile trattativa tra il Milan e i viola, che devono sostituire Jordan Veretout.

Pavoletti_Biglia_Bonaventura_Cagliari_Milan_lapresse_2018
Lucas Biglia andrà alla Fiorentina? (Foto LaPresse)

Lucas Biglia finirà alla Fiorentina? Un’operazione di calciomercato che il Milan potrebbe concretizzare, anche se non eventualmente all’interno dell’acquisto di Jordan Veretout che si è ormai accordato con la Roma. Voluto da Vincenzo Montella in rossonero, l’argentino ha perso il posto nell’ultima stagione a favore di Tiemoué Bakayoko: su questo hanno influito anche i tanti infortuni che ne hanno sempre condizionato la carriera, anche quando giocava nella Lazio. Ora però Biglia potrebbe prendere il posto del già citato Veretout nello scacchiere tattico della Fiorentina, ritrovando un allenatore che lo ha sempre stimato e che potrebbe rimetterlo al centro del progetto; per parlare di questa operazione di calciomercato, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva l’operatore di calciomercato Giuseppe Boatto.

Biglia lascerà il Milan? Direi proprio di sì, visto che al Milan non serve più: l’ingaggio è alto e nei piani tecnici di Marco Giampaolo non sembra rientrare, la cessione mi sembra inevitabile.

Sarà dunque Biglia alla Fiorentina, visto che Veretout lascia i viola? Penso di sì: inizialmente l’argentino sarebbe potuto rientrare nella stessa operazione Veretout, ma anche a prescindere da questo potrebbe finire a vestire la maglia viola vista la presenza di Montella, l’allenatore che lo aveva voluto al Milan.

Quali sono altre destinazioni possibili in Italia? Non vedo altre squadre in Italia dove Biglia possa andare.

Il ritorno in Argentina è allora una possibile alternativa? Vista anche l’età penso di sì: qualora non si concretizzasse l’ipotesi Fiorentina, il ritorno in patria è una possibilità che Biglia esplorerebbe.

Età e infortuni ne hanno condizionato la carriera in una big? Il top in carriera lo ha raggiunto con la finale dei Mondiali 2014; alla Lazio ha fatto molto bene fino al suo penultimo anno, poi quando si è trasferito al Milan gli infortuni – che lo avevano già rallentato in passato – hanno avuto il sopravvento. Oggi Biglia ha 33 anni, e penso che abbia già dato il meglio di sè…
(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA