Bimba di 3 anni morta schiacciata dal padre alle giostre/ Lesionato midollo spinale

- Davide Giancristofaro Alberti

Una vera e propria tragedia quanto accaduto in Nuova Zelanda dove una bambina di 3 anni è morto schiacciata dal padre mentre era su una giostra

bambini_abuso_violenza_pixabay

Una bimba di 3 anni neozelandese è morta al parco giochi dopo che il padre, perdendo l’equilibrio, le è rovinato addosso, schiacciandola. Un episodio che si è verificato ad agosto 2020, poco meno di un anno fa, ma che è venuto alla luce solamente in queste ore in quanto dopo circa 10 mesi gli inquirenti hanno chiuso l’inchiesta. La piccola vittima si chiamava Amberlie Penninton-Foleyè e dopo che il padre le era caduto addosso, mentre i due erano assieme sulla giostra, ha subito una lesione cerebrale e al midollo spinale. Un episodio che si è verificata presso l’Harcourt Park di Upper Hutt di Wellington, in Nuova Zelanda, un tranquillo pomeriggio di giochi e di divertimento che si è trasformato in tragedia.

I due stavano giocando assieme sul Supernova Ring, quella che da noi viene chiamata anche “Ballerina”, una grande ruota che gira sospesa da terra e che prevede dei posti a sedere lungo la circonferenza e altre persone che invece ballano all’interno. Robert, il papà di Amberlie, ha iniziato a correre facendo ruotare la giostra ma ad un certo punto ha perso l’equilibrio cadendo sulla figlia. Inizialmente la piccola sembra aver preso solo una botta, ma dopo qualche ora ha iniziato a lamentare forti dolori alla testa e problemi di deambulazione.

BIMBA DI TRE ANNI MORTA SCHIACCIATA DAL PADRE: “UN TRAGICO INCIDENTE”

A quel punto i genitori l’hanno portata in ospedale, dove le sue condizioni fisiche sono peggiorate in maniera repentina, e dove i medici hanno certificato un trauma cranico e una lesione al midollo spinale. Nel giro di poche ore la piccola è morta. “La morte di Amberlie – il rapporto di Peter Ryan, il medico legale che ha eseguito l’autopsia sul corpo della bimba, come riferisce il NZHerald – è stata un tragico incidente nel vero senso della parola. Non sarei sorpreso di apprendere che molti altri genitori avevano precedentemente utilizzato la Supernova in modo simile senza gravi incidenti. Sarebbe stato difficile prevedere che un tale danno potesse venire ad Amberlie mentre giocava su questa giostra”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA