Bimba di 3 anni trovata morta a Foligno/ Giallo dei sentieri “impossibile fosse sola”

- Fabio Belli

Bimba di 3 anni trovata morta a Foligno. Tragedia in una piscina abbandonata, resta il giallo dei sentieri: la piccola è arrivata da sola?

Ambulanza, immagine di repertorio
Ambulanza, immagine di repertorio (Wikipedia, 2020)

Anche la trasmissione Chi l’ha visto si è dedicata al caso della bambina di tre anni, Greta, trovata morta a Foligno dopo essersi allontanata da casa. La piccola ha trovato la morte in una piscina ma non si comprende come possa essere riuscita ad arrivare in quel posto, passando probabilmente attraverso un buco nella recinzione. Molto probabilmente i cani che erano con lei avrebbero cercato di aiutarla dal momento che sono stati rinvenuti bagnati, a bordo piscina. L’intera comunità è incredula e si unisce al dolore della famiglia soprattutto perchè ci si domanda come possa aver fatto una bambina a fare due chilometri, da sola, in quei sentieri (non si ha ancora la certezza di quale possa aver fatto). La zia Andrea, sorella del padre, ha raccontato alle telecamere di Chi l’ha visto che dopo l’ora di pranzo la bambina era in giardino con i cani mentre giocata. Poco dopo si sono accorti della sua sparizione. Tuttavia i sentieri sono molteplici e non è ancora chiaro in che modo possa essere arrivata. La famiglia crede che la bimba, molto attratta dall’acqua, possa aver seguito i cani per poi essere vittima di un tragico incidente. Secondo il custode di una villa che si trova proprio lungo quei sentieri, è impossibile che la piccola possa essere giunta da sola: “No, è arrivata con una persona, impossibile venire qui sola per 3 chilometri”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

TRAGEDIA IN UNA PISCINA ABBANDONATA

Tragedia a Foligno: una bambina di soli 3 anni è stata trovata morta nell’acqua di un’abitazione chiusa. L’edificio è da tempo disabitato, eppure la piccola è riuscita ad intrufolarsi nella casa abbandonata ed è stata ritrovata nell’acqua sporca di una piscina non custodita. I genitori avevano denunciato la scomparsa della piccola intorno all’ora di pranzo nella giornata di martedì, scomparsa nei pressi della cittadina di Foligno. La bambina si è allontanata da sola e ha raggiunto camminando l’abitazione disabitata a a un chilometro e mezzo linea d’aria dalla sua casa, nei pressi di Scanzano, a Foligno. Una situazione che ha lasciato sgomenti genitori e forze dell’ordine che l’hanno ricercata per ore: la svolta è arrivata quando le ricerche sono riprese con un elicottero della polizia, che ha battuto la zona limitrofa alla casa della bimba: dall’alto, i militari hanno fatto la terribile scoperta, con la piccola che giaceva ormai senza vita a pancia in giù nella piscina abbandonata.

BIMBA DI 3 ANNI MORTA A FOLIGNO, DINAMICA DA CHIARIRE

I carabinieri hanno immediatamente fatto irruzione nella casa, sperando di poter ancora salvare la piccola che è stata però ritrovata ormai senza vita. Il riconoscimento è stato immediato, con la bambina che aveva indosso i vestiti che i genitori avevano segnalato indossasse al momento della scomparsa. Va ricostruita ora la dinamica del terribile incidente, non è chiaro come la piccola sia riuscita a raggiungere da sola, a piedi, quella casa disabitata, né come ci sia entrata. I carabinieri del comando di Perugia, ora impegnati nelle indagini, stanno tentando di ricostruire la i particolari di quanto accaduto a partire dal momento in cui è arrivata loro la chiamata che denunciava la scomparsa della piccola. Sono stati ascoltati di nuovo i genitori e si sta cercando di capire se nella zona ci siano telecamere di videosorveglianza, che potrebbero aver testimoniato come abbia fatto la bambina a intrufolarsi nella casa e quindi a cadere nella piscina.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA