Bimbe 8 e 12 anni trovano genitori in overdose/ Varese: mamma muore subito, compagno…

- Emanuela Longo

Bimbe di 8 e 12 anni trovano in casa genitori in overdose: la madre muore subito, il compagno dopo ricovero in ospedale, choc a Varese

droga club gay pm
Immagine di repertorio (Pixabay)

Una tragedia immane quella che arriva dalla provincia di Varese, dove una donna di 48 anni, Elena Gambino, è morta per overdose. Ad ucciderla un mix di sostanze nella serata di lunedì scorso. Come riferisce Corriere della Sera nell’edizione online di ieri, la scoperta del corpo senza vita sarebbe avvenuta da parte delle sue due figlie, rispettivamente di 8 e 12 anni. Le due minori avevano trovato la madre nella sua villa di Castronno esanime e con lei anche il compagno, Gianluca Macchi di 45 anni. Sono state proprio le bambine a chiamare il 118 arrivato in poco tempo nell’abitazione con automedica e ambulanze ma per la donna non c’era nulla da fare. Il compagno era stato invece trovato in fin di vita e trasportato in codice rosso al pronto soccorso presso l’ospedale di Circolo e poi ricoverato in Terapia intensiva. Le sue condizioni sono però purtroppo precipitate sempre di più fino al decesso. Per i carabinieri che indagano sulla doppia tragedia, il caso sarebbe da ricondurre ad un abuso di sostanze stupefacenti ed alcol ma sarà l’autopsia a fare chiarezza su cosa avrebbe ucciso la coppia e su quanto accaduto nella tarda serata dello scorso 10 agosto.

BIMBE TROVANO GENITORI IN OVERDOSE IN CASA: MORTI ENTRAMBI

Nonostante le indagini per far luce sulla morte della coppia, a quanto pare per overdose, siano ancora in corso, si tenderebbe ad escludere una responsabilità di terzi. La vera tragedia è però per le due bambine, figlie della donna – una delle quali nata da una relazione precedente – le quali oltre alla scoperta choc si sono ritrovate a vivere un doppio lutto nel giro di 24 ore e a dire addio alla propria famiglia. La madre era molto conosciuta nel paese in provincia di Varese: nata negli Stati Uniti si era poi trasferita a Castronno nella casa di famiglia ed era una professoressa di inglese in una scuola in provincia di Milano. Il compagno, Gianluca Macchi, anche lui deceduto per un mix di alcol e droga, era originario di Gazzada Schianno, paese vicino, e lavorava in un’azienda artigiana della zona che produce occhiali. Secondo la ricostruzione del Corriere: “Secondo una prima ipotesi, i due avrebbero abusato di sostanze, con una sorta di cocktail composto di droghe e alcool, forse anche farmaci così forte da provocare la morte della donna e il profondo stato d’incoscienza del compagno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA