Bimbo di 3 anni dimenticato in scuolabus/ Roma, per 4 ore in deposito: è sotto choc

- Davide Giancristofaro Alberti

Vicenda tremenda vissuta da un bimbo di soli 3 anni, dimenticato su uno scuolabus in provincia di Roma: indagini in corso

scuolabus_autobus_scuola_studenti_trasporto_pullman_twitter_2018
Scuolabus (Foto: da Twitter)

Spiacevole disavventura capitata ad un bambino di tre anni, rimasto da solo in uno scuolabus, per circa quattro ore. L’episodio, raccontato nel dettaglio dai colleghi di Repubblica, è avvenuto di preciso nel comune di Fonte Nuova, in provincia di Roma. I fatti risalgono allo scorso 10 novembre: come ogni mattina il piccolo era salito presso la fermata della frazione di Santa Lucia, diretto all’asilo di via Campania; peccato però che arrivato alla stazione, il bimbo non sia sceso, forse addormentatosi. Non si sa bene quanto sia accaduto fatto sta che l’autista dello scuolabus non si è accorto, ne tanto meno il responsabile presente sul mezzo pubblico, e di conseguenza il bimbo è rimasto sul pullman. A quel punto l’autista, una volta che ha finito il suo giro, si è recato presso la rimessa di Tor Lupara dove ha parcheggiato il mezzo, per poi allontanarsi. Ad accorgersi del bambino, la stessa ditta di trasporti dopo circa quattro ore: il piccolo è stato trovato impaurito e con i pantaloni bagnati, chiaramente spaventato da quanto accaduto.

BIMBO DI 3 ANNI DIMENTICATO DA SCUOLABUS: I CARABINIERI STANNO RICOSTRUENDO LA VICENDA

Una volta avvisati i genitori, questi hanno denunciato l’accaduto ai carabinieri della compagnia locale, episodio ancora al vaglio della Procura di Tivoli, ma di cui si sta interessando il Comune fa sapere Repubblica. Mamma e papà del piccolo sono stati infatti ricevuti da Riccardo Guidardelli, assessore alla scuola, nonché da un’assistente sociale e dall’ente locale che sta cercando di ricostruire nel dettaglio la vicenda. Il bimbo è rimasto ovviamente traumatizzato, ed è stato preso in catico da una psicologa che sta cercando di fargli superare questo terribile spavento: immaginatevi un bambino così piccolo, ripetiamo, di soli 3 anni, che si sveglia in un posto che non conosce, da solo, magari al buio. Gli investigatori della stazione di Mentana stanno cercando di capire di chi siano le responsabilità, in particolare, raccogliendo informazioni sulla ditta di trasporto pubblico e sulla scuola frequentata dalla piccola vittima, di modo da fornire ai magistrati un quadro completo della vicenda. Toccherà a loro decidere poi se procedere alle indagini o meno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA