BOBBY SOLO/ Il ricordo di Little Tony e tanti aneddoti: “Negli anni ’80 in Sicilia…”

- Rossella Pastore

Bobby Solo a Domenica in: la grande amicizia che lo legò a Little Tony ed i suoi maggiori successi musicali eseguiti nello studio del programma di Rai1

Bobby Solo
Il cantautore Bobby Solo

Tanti gli aneddoti di Bobby Solo su Little Tony, con il quale ha trascorso molto tempo insieme musicalmente parlando e non solo. Dopo un filmato dei loro concerti insieme, oggi ospite di Domenica In e Mara Venier Bobby ha rammentato la loro grande amicizia. Bobby Solo, si è esibito sulle note di diverse canzoni anche sue, portando a Domenica In alcuni dei grandi successi della sua musica. Con simpatia ha poi ricordato un altro aneddoto relativo proprio alla sua lunga carriera: “Negli anni ottanta quanto mi invitavano in Sicilia mi facevano mangiare tanto e mi dicevano che avrei cantato solo a mezzanotte. Ma mi facevano salire sul palco alle 22 e quindi “Non c’è più niente da fare” mi permetteva di fare un piccolo rumorino con lo stomaco!”.

Anche Mara Venier si è unita alla grande festa, cantando insieme all’artista in diretta tv, nonostante le difficoltà legate alla lunga operazione ai denti di cui ha sofferto negli ultimi giorni. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Bobby Solo torna a Domenica In

Torna in tv Bobby Solo, uno dei cantautori, chitarristi e attori più prolifici della storia della musica italiana, soprattutto tra quelli inseriti nell’era anni Sessanta. Questo pomeriggio, infatti, Bobby sarà ospite di Mara Venier a Domenica in per una puntata tutta dedicata ai grandi cantautori e interpreti dello scorso secolo (si parla, tra gli altri, anche di Edoardo Vianello, Ron e Orietta Berti). Per Bobby Solo sono in programma nuove date per quest’estate, in primis quella già annunciata del 21 agosto al Summer Arci Arena 2021. L’evento andrà in scena nell’ambito del festival organizzato dal circolo Adelante a Ferrara, di cui Bobby sarà il big di punta.

Ogni sabato, dal 4 luglio al 4 settembre, salirà sul palco un’artista diverso, locale e non. Si tratta – spiegano gli organizzatori al Resto del Carlino – di “eventi organizzati sulla base del successo degli spettacoli dell’anno scorso, con lo scopo benefico di aiutare mamma Barbara Guidoboni e la figlia Gaia che combatte contro una malattia rara alla quale finora abbiamo dato 5.850 euro”. Bobby Solo abbraccerà dunque questa causa, approfittandone anche per fare un regalo al suo pubblico: è da tempo, infatti, che non lo vediamo esibirsi dal vivo, complice la situazione Covid che per un anno ha segnato profondamente il settore dei concerti.

Bobby Solo: “Io e Little Tony? Mai stati rivali”

Attualmente, Bobby Solo ha 76 anni e vive a Pordenone con Tracy, sua moglie, e il loro figlio Ryan di 8 anni. Alle spalle ha una vita lunga quasi altrettanti decenni che ripercorre in un’intervista al Corriere della Sera rilasciata lo scorso 17 febbraio. Il capitolo più interessante? Il chiarimento sulla presunta rivalità con Little Tony: “Mai stati rivali”, precisa Bobby. “Lui si concentrava sull’immagine, a me interessava la voce di Elvis. Io ero audio, Tony video. Fin dal primo Sanremo, mi trattò come un fratello minore: io ero arrivato con diecimila lire che dovevano bastare per tutto il Festival. Lui aveva già una Jaguar verde metallizzata. Mi faceva fare certe cene con aragoste e spigole… Sono tornato da mia mamma con le 10 mila lire intonse”.

Bobby Solo parla della sua amicizia con Little Tony

Effettivamente, ciò che legava Bobby Solo a Little Tony era più che una semplice affinità sul piano artistico: “Quando stavamo lavorando a Mediaset con Rosanna Fratello, lui era giù perché la fidanzata lo aveva lasciato e io lo rincuoravo. Poi alla vigilia di Natale mi invitò a casa sua. Quando dovemmo scartare i regali, vidi sotto l’albero due Gibson Jumbo. ‘Guarda questo furbacchione, si è regalato due chitarre’, pensai. E invece si avvicinò e me ne diede una: ‘Questo è il regalo per il mio psicanalista privato’”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA