“Bolla alla belga”, cos’è e come funziona/ Ue la consiglia per un Natale anti Covid

- Silvana Palazzo

“Bolla alla belga”, cos’è e come funziona: la Commissione Ue la consiglia per trascorrere un Natale anti Covid in piena sicurezza. Si tratta di un sistema impiegato già nello sport…

belgio_polizia_molenbeek_lapresse_2018
Nel quartiere di Molenbeek a Bruxelles (LaPresse)

Si chiama “bolla alla belga” la soluzione raccomandata dall’Unione europea per trascorrere le feste di Natale in sicurezza. Ma cos’è? Per chi è appassionato di sport, in particolare di calcio, si tratta di un concetto in parte già noto. Avete presente le “bolle” create ad esempio dai club per proteggere i propri tesserati? Il Belgio ha ideato un sistema molto simile. Sono “bolle familiari”, frutto di una strategia che fa proseliti in Europa. Si consiglia, quando vengono allentate le restrizioni, di introdurre bolle familiari, quindi di incoraggiare le persone a trascorrere i giorni delle feste di Natale e Capodanno con le stesse persone, riducendo così tutti gli altri contatti sociali che sono al di fuori di quella cerchia. La “bolla alla belga” è, dunque, un sistema per limitare i contatti sociali che sono statisticamente potenziali fonti di contagio, puntando solo su quelli più stretti, che a loro volta non devono averne altri. Si crea quindi un nucleo, la cosiddetta “bolla”, che è protetta.

“BOLLA ALLA BELGA” E COVID PER UN NATALE IN SICUREZZA

Quello della “bolla” è un sistema che il Belgio adotta da tempo come misura anti-pandemia, non a caso si parla di “bolla alla belga”. Ora è stata ridotta ad una persona al mese al di fuori del nucleo familiare e nulla vieta di inserire l’amante nella cerchia. Senza dubbio è una misura meno invasiva rispetto a sistemi usati nel recente passato in altri Paesi Ue. Si tratta però sostanzialmente di una raccomandazione, visto che l’enforcement è impossibile in uno Stato democratico, come ricorda l’agenzia di stampa AdnKronos. Quindi, l’attuazione di questa strategia è affidata al senso di responsabilità dei cittadini. Per l’Unione europea è un’ottima soluzione per trascorrere le feste di Natale e Capodanno in sicurezza, ma senza rinunciare allo spirito delle festività. Per questo la Commissione Ue ha inserito nella comunicazione “Staying safe from Covid-19 during winter” della questa tra le diverse raccomandazioni per gli Stati membri, quindi né prescrizioni né divieti, ma consigli per combattere la pandemia di Covid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA