EMILIA ROMAGNA, BOLLETTINO CORONAVIRUS 11 GIUGNO/ 0 morti in 24 ore: +25 casi

- Carmine Massimo Balsamo

Coronavirus, il bollettino dell’Emilia Romagna aggiornato all’11 giugno 2020: primo giorno senza morti da inizio pandemia, +25 i casi registrati

nuovo dpcm
Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia Romagna (LaPresse, 2020)

Dall’inizio della pandemia in Emilia Romagna quello di oggi è il primo giorno senza morti registrati nel bollettino quotidiano con tutti gli aggiornamenti: sono confortanti i dati in arrivo di questo giovedì 11 giugno, con lo stesso numero (alto purtroppo) di decessi comunicato ieri, 4.192 mentre risalgono i contagi con +25 nuovi casi registrati (18 di questi sono asintomatici). 7.869 nuovi tamponi processati (385.220 dall’inizio della pandemia), con l’aggiunta di 1.445 test sierologici fatti sempre da ieri: a livello generale sono 27.995 le persone finora colpite dal Covid-19 in tutta l’Emilia Romagna, ma sono 2000 quelli ancora effettivi (-61 rispetto a ieri). In isolamento a casa ancora 1.766 persone (-42) mentre sono 18 i pazienti ricoverati in terapia intensiva (-7) e 216 in tutti gli altri reparti Covid (-12). I guariti salgono a 21.803 (+86), con il Governatore Stefano Bonaccini che soddisfatto commenta sui social «Oggi in Emilia-Romagna non si registrano decessi da coronavirus. E’ una notizia che deve darci speranza, anche se non potrà mai cancellare la sofferenza di questi tre mesi, in particolare di chi ha perso familiari e amici. Ci stiamo rialzando, lavorando insieme giorno dopo giorno e continuando a tenere alta la guardia perché il virus non è ancora sconfitto. Ma ce la faremo». (agg. di Niccolò Magnani)

I DATI DI IERI

Trend in lieve risalita: questa l’estrema sintesi del bollettino coronavirus dell’Emilia Romagna di ieri. Come vi abbiamo raccontato, c’è stata una crescita di casi positivi e di vittime rispetto a martedì: +7 morti e +24 contagiati per un totale di 4.192 decessi e 27.970 infettati. Nessun morto registrato nelle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Ravenna e Forlì-Cesena, mentre c’è un dato da non sottovalutare per quanto riguarda i nuovi casi positivi: ben 21 su 24 sono persone asintomatiche, individuate attraverso l’attività di screening regionale. Le nuove guarigioni sono 112, totale di 21.717, mentre sono ancora in calo i casi attivi, ovvero il numero di malati effettivi: -95, totale di 2.061. Altre buone notizie da registrare sono quelle che arrivano dagli ospedali: le terapie intensive si stanno svuotando (-6, totale di 25 ricoverati), mentre i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid sono 228 (+2). Infine, le persone in isolamento domiciliare sono 1.808.

BOLLETTINO CORONAVIRUS EMILIA ROMAGNA: TREND IN LIEVE RISALITA

Questo il bilancio dei casi positivi per Provincia reso noto nel bollettino coronavirus dell’Emilia Romagna di ieri: 4.514 a Piacenza (+7), 3.580 a Parma (+8), 4.966 a Reggio Emilia (+1), 3.928 a Modena (+1), 4.659 a Bologna (+4); 399 a Imola (nessun nuovo caso); 1.002 a Ferrara (+2). I casi di positività in Romagna sono 4.922 (+1), di cui 1.031 a Ravenna (nessun nuovo caso), 945 a Forlì (nessun nuovo caso),781 a Cesena (nessun nuovo caso) e 2.165 a Rimini (+1).

Intervistato da Il Sole 24 Ore, il governatore Stefano Bonaccini si è soffermato così sulla gestione dell’emergenza sanitaria: «Credo che il sistema sanitario complessivamente abbia retto, semmai ci fosse bisogno di discuterne, c’è bisogno di investire sempre di più sulla sanità pubblica. Io confermo che al di là del meccanismo col quale riceverli – non è mio compito stabilire quale è ma del governo italiano nel confronto con le istituzioni europee – Se dall’Europa dovessero arrivare oltre 30 miliardi di euro per la sanità pubblica italiana, io quei soldi li vorrei avere ieri e non dopodomani».



© RIPRODUZIONE RISERVATA