EMILIA ROMAGNA, BOLLETTINO CORONAVIRUS 30 GIUGNO/ +5 morti, 20 nuovi contagi

- Carmine Massimo Balsamo

Coronavirus, il bollettino dell’Emilia Romagna di oggi, lunedì 29 giugno 2020: +5 morti, 20 nuovi contagi e 113 positivi presso il focolaio di Bologna

bollettino coronavirus emilia romagna
Stefano Bonaccini (LaPresse)

Sono ancora 5 le vittime registrate nelle ultime 24 ore dal bollettino coronavirus dell’Emilia Romagna, con anche +20 nuovi contagi e una situazione che conferma il trend di queste ultime settimane di fase 3: dopo la Lombardia, la Regione amministrata da Stefano Bonaccini resta la seconda in Italia per numero di nuovi contagi che si aggiungono ai 28.492 da inizio pandemia. Di questi, al momento sono ancora attivi al Covid-19 1.010 persone mentre sono risultate guarite +37 unità rispetto a ieri (dato generale sale così a 23.222, di cui 22.979 completamente fuori pericolo perché risultate negative a due tamponi consecutivi). Il conteggio generale delle vittime sale purtroppo ancora fino a quota 4.260 mentre a livello di ospedali, il bollettino del 30 giugno registra 890 persone in isolamento (-19), 12 in terapia intensiva (stabile il numero come ieri) e 108 ricoverati nei reparti Covid (-3). In merito al focolaio di Bologna presso la ditta Bartolini si è arrivati a 113 contagi di cui 87 per fortuna asintomatici e senza condizioni gravi. (agg. di Niccolò Magnani)

I DATI DI IERI

Appuntamento alle ore 17.30 con il bollettino coronavirus dell’Emilia Romagna di oggi, martedì 30 giugno 2020. Come vi abbiamo raccontato, ieri sono stati registrati +16 casi positivi – di cui 11 persone asintomatiche individuate attraverso l’attività di screening regionale – e +2 morti, che hanno portato il bilancio totale a 28.472 contagiati e 4.255 decessi dall’inizio dell’epidemia. +24 le nuove guarigioni, totale 23.185, mentre i casi attivi sono scesi a 1.032, -10 rispetto a domenica. Stabile il dato dei ricoverati in terapia intensiva (12), salgono di 3 unità i ricoverati negli altri reparti Covid (111). -13 persone in isolamento domiciliare, totale 909.

Questo il bilancio dei casi positivi per provincia riportato da Regione Emilia Romagna: 4.546 a Piacenza (+1, asintomatico), 3.653 a Parma (+4, tutti asintomatici), 3.948 a Modena (+2, di cui 1 asintomatico), 4.899 a Bologna (+7, di cui 3 asintomatici). I casi di positività in Romagna sono 4.998 (+2, entrambi asintomatici a Cesena).

BOLLETTINO CORONAVIRUS EMILIA ROMAGNA: LE ULTIME NOTIZIE

Intervenuto ai microfoni di Agorà, l’assessore Raffaele Donini ha fatto il punto della situazione sulla gestione dell’emergenza coronavirus: «Noi non siamo in grado di escludere che ci siano dei focolai anche d’estate, l’importante è la capacità del sistema di rintracciarli e contenerli. Noi facciamo almeno tre giri di contatti, in modo da circoscrivere repentinamente quello che è il focolaio. È importante rafforzarsi per un’eventuale seconda ondata autunnale: abbiamo già una capacità produttiva di 10-15 mila tamponi al giorno e continuiamo con i nostri test sierologici».

Ieri, per la prima volta da inizio marzo, a Medicina sono stati registrati 0 casi attivi. Una bellissima notizia, ricordando che parliamo del Comune istituito zona rossa per l’epidemia dilagante. Queste le parole del presidente Stefano Bonaccini: «Fu la più difficile da quando guido la regione Emilia-Romagna. Ascoltammo la nostra dirigenza sanitaria e prendemmo quella decisione di notte, grazie alla determinazione del giovane sindaco Montanari e alla triangolazione con l’allora Prefetto di Bologna Impresa, d’intesa con il Ministro Speranza. Facemmo bene, preservando la diffusione del contagio verso la città metropolitana di Bologna (un quarto degli abitanti della regione)».

© RIPRODUZIONE RISERVATA