CORONAVIRUS ITALIA, BOLLETTINO MIN. SALUTE 17 SETTEMBRE/ 13 morti, 1585 casi, +5 t.i.

- Carmine Massimo Balsamo

Bollettino coronavirus Italia, i dati sull’emergenza sanitaria aggiornati a giovedì 17 settembre 2020: 13 morti, +1585 nuovi casi, 5 terapie intensive in più

bollettino coronavirus italia
Roberto Speranza, Ministro della Salute (LaPresse, 2020)

Sono in tutto 1.585 i nuovi casi complessivi di coronavirus nel bollettino Ministero della Salute del 17 settembre: nelle ultime 24 ore si assiste infatti a 881 nuovi contagi netti, 689 i guariti-dimessi e 13 purtroppo le vittime. Dall’inizio della pandemia sono in tutto 293.025 i contagi da Covid, con 35.658 vittime e 215.954 guariti: ad oggi sono 41.413 le persone ancora contagiate dal coronavirus, un livello che non si raggiungeva da inizio giugno. Di contro, l’aumento delle ospedalizzazioni non è così allarmante neanche per la giornata di oggi: sono infatti 212 le terapie intensive occupate in tutto il Paese (+5 in 24 ore) e 2.348 i ricoveri nei reparti Covid di tutto il Paese (qui aumento più consistente, +63). Sono infine 38.853 gli isolamenti fiduciari di persone con pochi o zero sintomi espressi: tra mercoledì e giovedì sono stati effettuati ancora un numero elevatissimo di tamponi, 101.773 in linea con gli ultimi giorni. La Lombardia guida ancora le regioni per numero di nuovi contagi (+281), segue Campania 195, Lazio 181, Toscana 119, Veneto ed Emilia Romagna 110, Sicilia 96. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

Casi positivi in rialzo, anche a causa dell’aumento di tamponi effettuati, e decessi in leggero aumento: questa un’estrema sintesi del bollettino coronavirus Italia di ieri. Come vi abbiamo raccontato, mercoledì sono stati registrati 1.452 contagiati, dato superiore ai 1.229 di martedì. Attenzione però all’importante incremento di tamponi processati: 100.607, 20 mila in più rispetto al giorno precedente. Campania, Lazio, Lombardia e Veneto le regioni più colpite, mentre nessuna ha registrato contagi zero. Il dato più basso è stato rilevato in Valle d’Aosta, con appena 1 nuovo infettato. Come reso noto dal Ministero della Salute, il conto dei decessi è salito a 35.645 vittime, con 12 morti in più rispetto a martedì. Pressochè stabile il numero di dimessi, +620 per un totale di 215.265, mentre prosegue il rialzo di casi attivi: ieri +820, bilancio salito a 40.532 malati effettivi. Infine, il rialzo di ricoverati: +6 in terapia intensiva (207) e +63 negli altri reparti Covid (2.285).

BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA: LE ULTIME NOTIZIE

In attesa del bollettino coronavirus Italia di oggi, la Fondazione Gimbe ha reso noti i dati dell’ultimo monitoraggio e c’è da registrare un allarme. Nella settimana che va dal 9 al 15 settembre è stato rilevato un aumento di ricoveri (26%) e delle terapie intensive (41%). Stabilizzata la crescita del dato dei nuovi casi positivi, anche se c’è da evidenziare la riduzione dei casi testati, mentre prosegue l’aumento di casi attualmente positivi. Stabile il dato dei decessi per Covid-19.

Intervenuto ai microfoni di Sky Tg 24, il presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli ha fatto il punto della situazione dopo la riapertura delle scuole: «Far ripartire e far arrivare la scuola alla fine dell’anno scolastico nel modo più sicuro e tale da garantire la continuità è un’assoluta priorità per il Paese. É evidente che la disponibilità di tamponi realizzati velocemente e con risultati forniti in giornata è un aspetto assolutamente rilevante».

BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA: DATI 16 SETTEMBRE

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA