CORONAVIRUS ITALIA, BOLLETTINO 9 LUGLIO/ Min. Salute: 12 morti, +229 nuovi contagi

- Niccolò Magnani

Bollettino coronavirus Italia, i dati di oggi 9 luglio 2020 del Ministero della Salute: +12 morti (5 in Lombardia), 229 nuovi contagiati

coronavirus italia 31 lapresse1280
(LaPresse)

Diminuiscono le vittime tra ieri e oggi ma salgono i nuovi contagi rimanendo però in un trend sostanzialmente simile a quello degli ultimi giorni: il nuovo bollettino del Ministero della Salute sulla situazione giornaliera del coronavirus in Italia mostra +12 morti sui 34.926 totali da inizio pandemia. Sono invece 242.363 (+229) le persone colpite dal Covid-19, di cui 13.459 attualmente positivi (con decremento di 136 unità rispetto a ieri). Sono 338 le persone guarite-dimesse in più rispetto a ieri mentre i pazienti ricevo ricoverati con sintomi calano fino a 871 (-28), di cui 69 in terapia intensiva (-1). Dei 229 nuovi contagi espressi dal bollettino coronavirus del 9 luglio 2020, 119 provengono dalla Lombardia (34 debolmente positivi e 33 asintomatici, con aggiunta di 5 vittime in 24 ore), +28 dal Lazio, 29 dall’Emilia Romagna, 16 dal Piemonte, 10 dal Veneto e 5 dalla Campania. Sono infine 8 le Regioni che non registrano nuovi malati nelle ultime 24 ore, ovvero Basilicata, Molise, Calabria, Valle d’Aosta, Sardegna, Umbria, Puglia e provincia di Trento.

IL BOLLETTINO DI IERI

Osservando i casi emersi nell’ultimo bollettino coronavirus Italia redatto ieri dal Ministero della Salute (in collaborazione con Iss e Protezione Civile) si scorge una sostanziale conferma del trend dell’ultimo periodo, con lieve rialzo dei contagi ma con il dimezzamento netto delle vittime. Sono 15 i morti registrati ieri in tutta Italia (12 solo in Lombardia, ndr) con dato totale da inizio pandemia che sale a 34.914: sono invece 193 i nuovi contagi registrati sui 242.149 totali, di cui 13.595 ancora malati in questo momento (-647 rispetto a martedì). Tra i 193 nuovi contagi, ben 71 provengono dalla Lombardia, 49 dall’Emilia Romagna, 25 in Piemonte, 14 nel Lazio, 7 in Veneto e in Toscana: i pazienti ricoverati con sintomi sono 899 (-41) mentre 71 restano i posti occupati in terapia intensiva da tutte le 20 regioni. A chiudere il bollettino Covid Italia di ieri si segnalano anche 5 Regioni che non presentano nuovi contagi nelle ultime 24 ore Umbria, Sardegna, Molise, Valle d’Aosta e provincia di Trento.

RICCIARDI “CORONAVIRUS NON FINIRÀ”

«Questo virus rimarrà probabilmente per anni, recupereremo la vita normale probabilmente solo con il vaccino. Tra l’altro ora sappiamo che il virus si trasmette non solo con le goccioline di saliva, ma anche con l’aerosol. Dunque non bisogna abbassare la guardia, fino a quando non ci sarà un vaccino»: lo ha spiegato stamattina a Sky Tg24 Walter Ricciardi, ex Oms e oggi consigliere del Ministero della Salute. Osservando anche l’ultimo bollettino coronavirus della Lombardia di ieri, l’esperto sottolinea come ci vorranno ancora molti mesi per vedere un sostanziale azzeramento dei contagi anche se è il fronte “patogeno” del Sars-CoV 2 a preoccupare: «La patogenicità del coronavirus è immutata, è il suo impatto clinico ad essere enormemente diminuito in Italia. È sbagliato usare termini come ‘il virus è morto'”, perché si induce a pensare che il problema non esiste più. Invece l’impatto clinico è diminuito grazie alle misure e alle strategie adottate, e grazie al fatto che lo conosciamo meglio e sappiamo come gestirlo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA