BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 16 APRILE/ Dati: 2.431 nuovi casi, 87 morti

- Davide Giancristofaro Alberti

Ieri sono emersi 2.722 nuovi casi di covid in Lombardia: scopriamo insieme gli ultimi aggiornamenti con il nuovo bollettino coronavirus della Regione

lombardia zona rossa
Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia (LaPresse, 2021)

Come di consueto, anche nel pomeriggio di oggi, venerdì 16 aprile 2021, si è rinnovato il quotidiano appuntamento con il bollettino Coronavirus Lombardia, che restituisce una panoramica puntuale circa l’andamento della pandemia all’interno dei confini regionali, con annessi dati inerenti al carico che grava sulle strutture ospedaliere. Rispetto a ieri, diminuisce il numero dei nuovi casi (2.431, di cui 131 “debolmente positivi”), con il tasso di positività che si attesta al 5,1%, a fronte di 47.103 tamponi eseguiti, dei quali 30.057 molecolari e 17.046 antigenici.

Purtroppo, sono state 87 le vittime, ben 22 in più di ieri (totale da inizio pandemia: 32.146), mentre a livello nosocomiale si registrano importanti diminuzioni di malati Covid nei reparti (5.131, 256 in meno rispetto a giovedì) e nelle terapie intensive (728, -11 rispetto a ieri). I guariti/dimessi odierni sono 2.867. Infine, i casi suddivisi per provincia vedono primeggiare ancora una volta Milano (791, di cui 302 a Milano città), seguita da Brescia (300), Monza e Brianza (289), Bergamo (210), Como (144), Mantova (133), Pavia (131), Varese (105), Lecco (94), Cremona (67), Sondrio (52) e Lodi (38). (aggiornamento di Alessandro Nidi)

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA DI IERI

La Regione Lombardia continua ad essere la zona con più infetti dello stivale. In attesa del bollettino coronavirus di oggi, venerdì 16 aprile, rivediamo brevemente il report di ieri, quando i casi emersi sono stati 2.722, davanti a Campania e Puglia. I tamponi processati sono stati 52.293 di cui 35.245 molecolari e 17.048 antigenici, con un tasso di positività comunque in linea con la media italiana, leggasi 5.2%. Purtroppo si registrano ancora dei morti, ieri 65, ma bene il numero di guariti/dimessi in 24 ore, leggasi 4.803. In merito alla situazione ospedaliera, i dati confermano un lento miglioramento, con 42 pazienti in meno in terapia intensiva (totale 739), e un calo di 202 posti letto invece negli altri reparti, per un totale di 5.387 ricoverati con sintomi covid. Infine, a livello di città, si segnala Milano con 754 casi, seguita da Brescia a 352, con Monza e Brianza a 263.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 16 APRILE, FONTANA SULLE RIAPERTURE

La Lombardia sta quindi mostrando un lento ma costante miglioramento, grazie anche alla campagna di vaccinazione che prosegue spedita, e che a partire dalla settimana si aprirà agli under 70. “I dati oggi (ieri ndr) in Lombardia – le parole del governatore Attilio Fontana, commentando le notizie sulle possibile riaperture a breve – parlano di un significativo miglioramento della situazione epidemiologica, con un Rt pari allo 0,78 e un’incidenza di 162 su 100.000 abitanti. Dati che evidenziano un trend positivo e che ci portano a guardare a un ritorno graduale alla libertà di cui tutti abbiamo bisogno”. E ancora: “È arrivato il momento di programmare in tempi brevi un piano per le riaperture, seguendo il criterio della progressività e del buonsenso. Queste le proposte che come Regioni abbiamo avanzato al Cts nazionale e al Governo”. Secondo Fontana è possibile iniziare a stabilire un cronoprogramma già dalla prossima settimana: “Dando a tutti la possibilità di riacquistare un po’ di libertà e soprattutto alle attività commerciale di programmare la ripresa del lavoro”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA